Friday, July 18, 2008

Prodezze gaijinesche

Il Gaijin. Ne ha combinata una delle sue.
Ieri ero a cena con le ragazze della palestra, un nostro compagno (il polipo del saggio) ci ha portate in un posto strano, dove servivano ai tavoli dei ragazzi con lievi handicap. Una bella iniziativa per promuoverne l'inserimento e offrire loro un'occupazione. Abbiamo mangiato freselle (crostini) pomodoro e basilico, una quantità immensa di grissini (abbiamo aspettato una vita per la cena!), poi io ho preso il trancio di spada alla griglia, altre la scottata di tonno, e altre le penne al pesce bianco e pesto di rucola.
Eravamo a mangiare sul terrazzo, ed intorno a noi lo spettacolo dei tetti di Torino, con la Mole illuminata che ci faceva compagnia. Bellissimo!! Tutto attorno, piantine profumate di gelsomino, purtroppo mischiate alla citronella (era pieno di zanzare sembra, io non ne ho sentita manco una). Molto molto carino. Anzi, do pure l'indirizzo, se per caso voleste provarlo... Via mantova 34.
Fatto sta, che mi son trovata 3 chiamate del gaijin, così dopo essermi mangiata le mani per non aver sentito, gli ho scritto.
Arrivata a casa, mia sorella era ancora in piedi, e non mi ha dato il tempo di entrare in bagno e di chiudere la porta che...

"Il tuo amico... è a zero."
"Eh??"
"Il tuo amico... non ti spaventare se lo vedi... è completamente a zero"
"Ma... cosa...?"
"E' senza capelli! Zero, rapato totalmente! Terribile, ci sono rimasta malissimo quando l'ho visto"
"No... no... no...!!! Ma come!!?? E' fuori??"
"Eh, sua mamma si è sbagliata con la macchinetta e gli ha fatto una striscia rasata centrale..."
"Aaaaaaahhhhhhggggggg!!!!!!!!"
"Anche sua sorella dice che è orribile, sembra un uovo! Lui dice che tanto in due settimane tornano come prima..."
"Oddio..."
"Tu non dirglielo eh che ti ho detto che è orrendo!"
"No, no... tranquilla" (Sono andata subito a scrivergli un messaggino di presa per il culo!)
"Sai cos'ha detto sua sorella parlando di te? 'Se non era successo niente prima, figuriamoci adesso...' ".

Ora, questo mi fa pensare due cose: primo, che la nostra discrezione è davvero ammirevole; e secondo, se sua sorella (che lo adora) fa certi pensieri, dev'essere ridotto proprio maluccio...
Adesso sono combattuta tra la voglia che ho di vederlo e di canzonarlo per benino, e il timore di questo spettacolo che a quanto pare è orripilante.

Gaijin, ma porca miseriaccia nera, non potevi evitare esperimenti e andare come al solito dal caro Salvatore, che puzza da far schifo, non fa lo shampoo ma spruzza solo l'acqua sui capelli, ma che almeno i capelli in testa te li lascia???

3 comments:

  1. Gajiiiiiiiiiiii ahahaha non ce la facevo mentre leggevo....mi hai fatto morire dal ridereeeee ahahaha!!!! :D
    Io correrei da lui e minimo gli farei una foto ricordo, da rispolverare ad ogni buona occasione di ricatto!!!Muahahahah :P

    Povero però...certo che anche sua mamma...poteva prima fare le prove!
    (ma non ho capito una cosa..quale sorella -tua o sua - ha detto quella frase?e lui, nel caso, l'ha detta a te??C'è da riflettere.) :D

    ReplyDelete
  2. Bella l'iniziativa del locale e divertentissimo il racconto.....io opto per vederlo e canzonarlo.....e poi se uno è bello lo è anche senza capelli ;-)

    ReplyDelete
  3. ale: a me ha fatto più piangere che ridere... :-( in pratica le nostre sorelle sono grandi amiche e fanno il tifo per noi per diventare pseudo-cognate... -.- che tipe! l'ha detta la sorella del gaijin la frase! e lui, non l'ho ancora sentito dal fattaccio...

    anicestellato: sìsìsìs devo troppo vederlo per natura ho una curiosità che non si ferma nemmeno davanti alla distruzione!! e poi sì, insomma... anche senza capelli, gli resta sempre il suo bel corpo da statua greca... dciamo che, se non farà impressione e mi piacerà lo stesso, dovrò iniziare a preoccuparmi :|

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...