Monday, May 26, 2014

Apricot Bread - Plumcake alle albicocche

Altra ricetta da uno dei libri della serie di Hannah Swensen di Joanne Fluke.
Non sono ancora riuscita a dare un giudizio sulle ricette perché devo provarne di più e l'uso immane del burro mi blocca spesso. Devo però ammettere che è difficile non provare tutto quello di cui si parla in questi libri perché ogni ricetta viene descritta come paradisiaca e fa venire 'na voglia!!!

Questo pane a me è piaciuto molto, meno al Professore a cui i plumcake piacciono lisci, senza uvetta o noci all'interno. Strano tipo, il Mister. Fatto sta che, checché dica lui, entrambi i plumcakes sono spariti nel giro di pochi giorni, il secondo plumcake, quello che avevo congelato, è misteriosamente scomparso in 23 ore. Ora, che io viva con due ragazzi va bene, e anche se il Professore dia la colpa all'altro per essersi fatto fuori metà plumcake in poche ore, in frigo c'era un contenitore ermetico con dentro il pranzo che il Professore si porta al lavoro, e dentro c'era una fettazza elle stesso plumcake che, a detta sua, non gli era piaciuto granché. E va beh.... Alla fine l'ho dovuto nascondere per poter assaggiare com'era quello che avevo congelato e dare una recensione!


Questo è un plumcake che non saprei ben classificare. Non è un tipico plumcake dolce, ma non è neanche salato. È meno umido di un banana bread, ma comunque molto soffice, non asciutto seppure corposo. Mangiato appena tiepido è delizioso a mio parere, non riuscivo a smettere, una volta raffreddatosi forse ci starebbe bene un po' di burro spalmato sopra? Magari salato.
Nella ricetta da dove l'ho preso faceva parte della selezione di pane servito al ristorante in un cestino, insieme ad altri tipi con noci e semi vari.

Saturday, May 17, 2014

Torta Granotta (grano più ricotta) ;););) anche detta 'Torta degli avanzi di Pasqua'

Ormai Pasqua è passata da un pezzo, ma se come me avete ancora ingredienti avanzati dalla preparazione della pastiera o simili (grano cotto, canditi), e siete stanchi di vederveli lí ad aspettare, ma non avete voglia di fare un'altra pastiera, questa torta farà per voi!

Wednesday, May 14, 2014

Ravioli Cinesi - Chinese Dumplings

Avrei dovuto scrivere questo post anni fa, esattamente nella primavera 2009 quando io e Ale abbiamo fatto un servizio fotografico di 2 ore filmando ogni singolo step per preparare i dumplings alla maniera autentica cinese, in ben 2 famiglie!!


E invece chissà come (forse troppe foto da sistemare?) ma non l'ho mai più fatto. Beh, qui in America una cosa che ci manca moltissimo, oltre agli amici, è il cibo cinese. 
Uscire e ordinare 4 o 5 piatti enormi di cibo cinese, uscire stra-sazi e pagare 3 dollari a testa. Fantastico. Qui la cucina cinese è ancora diversa da quella cinese in Italia. La cucina cinese in Italia è totalmente differente dall'originale. Basta pensare che la maggior parte dei ristoranti cinesi in Italia offre anche una pizza decente. Qui è più simile ai sapori autentici, ma sa di falso. Le proporzioni sono sbagliate, i colori sono sbagliati, e le uniche volte che ci abbiamo provato siamo usciti molto insoddisfatti. L'unico posto che offre qualche piatto che si avvicina alla vera cucina cinese è P.F.Chang, ma bisogna saper scegliere.
Insomma, stavamo avendo le voglie per autentico cibo cinese, ed è ciò che ha portato alla decisione di farci almeno i ravioli. E ravioli sono stati! Non senza stress, perché non avevo il mattarellino apposta per stendere i singoli dumplings, e perché non ho un piano di lavoro di legno che renderebbe tutto più facile. Però il sapore era autentico ed era ugello che cercavamo. Con la pratica, anche l'aspetto dei nostri dumplings migliorerà!

Thursday, May 8, 2014

Sfogliatine Capresi

Ricetta di Montersino presa dall'Araba più famosa del web (o forse l'unica?). Fatte con la finta sfoglia sempre presa da lei presa a sua volta da Adriano. Io ho usato la versione salata presa da La Vetrina del Nanni.
Mangiate tutte quante (12) in una serata.


Note:

- È uno snack perfetto per un apericena o dopocena, con amici o anche solo in famiglia, si prepara velocemente e sorprenderà tutti. Quindi fate in modo di avere sempre gli ingredienti a portata di mano se pensate che possa presentarsi l'occasione di dover mettere qualcosa in tavola per frenare gli appetiti.... ;)

- io trovo che si inzuppino lo stesso, nonostante le dosi di Montersino. Quindi consiglierei di farle e mangiarle in fretta. Non che sia un problema, davvero una tira l'altra. 


Ingredienti: (per 15-20 pezzi)

pasta sfoglia o finta sfoglia

600 g pomodorini pachino
10 g sale
75 g olio evo
40 g amido di mais
12 g basilico
mozzarella

Tagliate in 4 i pomodorini e conditeli con sale, olio, amido di mais e il basilico spezzettato. Se preparate in anticipo lasciate in frigo e rimescolate bene prima di utilizzarlo.

Accendete il forno a 180°C.

Stendete la sfoglia a 2 mm di spessore e ritagliate dei cerchi che possano rivestire fondo e lati degli stampini per muffins, bucherellate la base e distribuite equamente il ripieno.
Cuocete per circa 20 minuti (la teglia nella metà più bassa del forno per cuocere bene il fondo), tirate fuori la teglia, aggiungete qualche dadino di mozzarella che avrete cubettato durante la cottura e rimettete in forno fino a scioglimento del formaggio. Servite subito decorando con qualche fogliolina di basilico fresco.


Facile no? 




MINI CAPRESE TARTS

You have hungry people at your house who seem not to be able to air any longer for dinner to be ready? Do you have guest at the last minute's notice and you want to serve something nice but without any fuss? There you go then! As long as you have all the ingredients handy, this recipe will do and everybody will be pleasantly surprised and happy and the waiting time will be worth it!


Ingredients (for 15-20 pieces):

puff pastry or fake puff pastry
600 g cherry tomatoes
10 g salt
75 g extra virgin olive oil
40 g cornstarch
12 g fresh basil
mozzarella

Dice the tomatoes into 4 pieces and toss them with salt, oil, cornstarch and basil, thinly cut.

Pre-heat your oven to 350°F.


Get your puff or fake puff pastry ready and roll it out 2mm thick. Cut rounds big enough to cover bottom and side of a 12 muffins pan, prick the bottom with a fork and distribute the filling evenly. Put into the oven immediately for about 20 minutes (in the lower half of the oven). 
Meanwhile, dice the mozzarella cheese into tiny cubes.

Take the pan out of the oven and add the mozzarella, then put it back in until it's melted.

Serve hot or warm decorating with fresh basil leaves.






Monday, May 5, 2014

Finta sfoglia

Ho provato questa ricetta per realizzarne un'altra della stessa fonte. Ero curiosa di vedere se avrebbe sfogliato davvero e eccitata all'idea di non dover usare tutto il burro che la vera pasta sfoglia richiede. 
Ricetta presa dall'Araba, che a sua volta l'ha presa da Adriano. Io ho realizzato la versione salata del Nanni.
Alla fine la sfogliatura con le pieghe va fatta come per l'originale, ma risulta meno difficoltosa perché non c'è il panetto di burro che cerca di fuoriuscire dall'impasto intorno a lui -creando un pasticcio. 
Ho usato la finta sfoglia per una specie di pizzette e secondo me è una via di mezzo tra la pasta sfoglia e la brisée, mi ricorda molto la pasta usata in America per il flatbread o la thin crust pizza. Croccante, unta ma non troppo, molto piacevole di sapore e con un po' di creatività si presta a svariatissime preparazioni. Insomma c'è da divertirsi. ;)



Ingredienti:

250 g farina
250 g formaggio spalmabile tipo philadelphia
160 g burro
2 pizzichi di sale

Mischiate tutti gli ingredienti con due coltelli o in un mixer funzione "Pulse" fino ad avere un composto bricioloso. Rovesciate le briciole cin un pezzo di pellicola e compattatelo in un rettangolo 25x35 cm alto 1 cm. Avvolgete bene in pellicola e lasciate riposare in frigo per qualche ora (1 notte, 24 ore ancora meglio). Io poche ore, 3 o 4.


1a piega: prendete il panetto, sistematelo su un piano infarinato e stendetelo col matterello in un rettangolo non troppo sottile, il più regolare che potete -l'obiettivo è mantenere gli angoli più che potete. Fate una piega a 3 piegando la parte in basso verso il centro e ripiegandoci sopra il terzo superiore. Mettete in frigo per 30 minuti avvolto in pellicola.


2a piega: Prendete il panetto, con il lato più corto verso di voi ristendetelo nuovamente col matterello e fate una seconda piega a 3. Riavvolgete in pellicola e rimettete in frigo per mezz'ora. Apparirà ancora piuttosto granuloso, ma col terzo giro si sistemerà.

3a piega: Ripetete come prima. A questo punto il panetto sarà liscio e pronto a essere utilizzato come volete. Se lo volete utilizzare subito stendetelo come vi aggrada, altrimenti arrotolatelo su un foglio di carta forno e poi pellicola, conservate in frigo e utilizzate nel giro di qualche giorno.





FAKE PUFF-PASTRY

Have you made puff-pastry at home? It's not exactly convenient, specially if, like in Italy, you can find it everywhere in the refrigerator section at any supermarket, round shaped and rolled, even in the 0 cholesterol version. In America you can find it frozen, in small squared sheets bent on themselves, which I hate because you have to roll them out and they easily break. So here I actually need to make my own. But when I see the amount of butter I need to make it, I don't feel so good. So this time I tried a different version which uses cream cheese instead of some of the butter. Again, it's not diet food, but not as heavy as the original. Besides, making puff pastry requires a long processing with precise steps and resting time, with the butter piece wrapped inside a flour and butter shell, which is difficult to roll out without the butter going out everywhere. Messy.

This fake puff-pastry recipe requires the same type of processing but it's easier because the butter and the cream cheese are already mixed up in the dough.
The result reminds me of a crossing between puff-pastry and the flatbread or thin crust pizza kind of dough. Very nice in flavour and very workable in multiple preparations. You just need to be creative ;)!

Notes: 

- I made the salted version because I needed it for a savoury dish. You can skip the salt and use unsalted butter and use for sweet preparations.

Ingredients:

250 g AP flour
250 g cream cheese like Philadelphia
160 g butter (unsalted)
2 pinches of salt

In a food processor with the 'Pulse' function, mix all the ingredients until crumbly.
Pour the crumbs mixture on a piece of wrapping plastic paper and compact it into a 25x35cm shape, 1cm tall. Wrap it well and leave in the fridge for 1 night or 24 hours (I left it less, 3 or 4 hours).

Take your dough, flour a working surface and roll it out into a long rectangular shape, trying to keep the corners as much as you can. It will still look crumbly, but that's ok. 

1st folding: take the lower third and fold it onto the center, then take the upper third and fold it over it (got it? Check here for a nice clear pic). Wrap it again and let it rest in the refrigerator for 30 minutes.

2nd folding: take your dough, short side towards you, and roll it again. Do as before, wrap and store for another 30 minutes. It'll still be crumbly, but as much as before.


3rd folding: you need to do this one more time, exactly like described above. If you kept pointed corners now you'll have a perfectly rectangular shaped dough. It won't be crumbly anymore and it's ready to use as you like! Roll it as you need or, if you don't want to use it right away, roll it around a piece of wax or parchment paper, store it in the fridge and use in a few days.








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...