Sunday, September 8, 2013

Torta Elisabetta (di Nonna Papera)

Sabrine ha messo online il pdf con tutte le ricette del Manuale di Nonna Papera, un manuale che io non possedevo ma che mi sono procurata in seguito alla raccolta. Purtroppo la mia edizione è dell'83, e anche se è precedente al mio anno di nascita, non è l'originale, e mancano alcune ricette. O almeno, alcune di quelle che compaiono nella raccolta sul mio manuale non ci sono. Come questa, per esempio. Ma mi è piaciuta tanto che l'ho voluta provare, così ho fermato mia mamma dal fare l'ennesima crostata e le ho imposto questa. 
L'unica esperienza con questo genere di torta, la torta di rose, era stato un enorme fallimento. la torta era bellissima ma dura dura dura e l'avevamo buttata via. Stavolta invece è andata benissimo, la pasta era elastica e omogenea come dovrebbe essere ed è stato facilissimo lavorarla e chiudere le palline senza far fuoriuscire neanche una goccia del ripieno goloso.
È un dolce da colazione vista la consistenza e il sapore brioschati, e per più persone. Noi abbiamo avuto ospiti inattesi mentre cuoceva e l'abbiamo servita ancora calda, invece rende di più da fredda (chi l'avrebbe detto??). Io ho riempito alcune palline con marmellata ma altre con nutella, e a noi con la nutella è piaciuta di più.:)
Ho dovuto fare alcune modifiche perché riuscisse, le trovate tutte scritte e spiegate qui sotto. Altra cosa che mi sentirei di consigliare, è di non riempire troppo la teglia schiacciando le palline. A mio parere restano più morbide se hanno parecchio spazio intorno per lievitare. Lo dimostra il fatto che tutte le palline più grandi (ovvero che erano lievitate di più, perché le mie palline erano tutte uguali) erano ancora morbide dopo 3 giorni, mentre quelle più schiacciate sono uscite dal forno già durette.
Quindi consiglierei piuttosto di usare due teglie anziché una, e di disporre le palline ben distanziate tra loro.
Ma ora basta ciance, a voi la ricetta di Nonna Papera!

Torta Elisabetta 6



Ingredienti:
425 g farina
80 g burro
1 bicchiere di latte (quasi pieno), tiepido
1 bustina di lievito di birra Mastrofornaio (7 g)
1 bustina di vanillina
2 cucchiai di zucchero (poco meno di 50 g)
1 uovo
1 tuorlo
sale
marmellata q.b.
nutella q.b.

Sciogliete il lievito di birra in 2 cucchiai di acqua tiepida.
In una ciotola mettete 300 g di farina, un pizzico di sale, lo zucchero, le uova, la vanillina e il burro fuso. Amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno, diluendo di tanto in tanto con il latte. Unite poi il lievito e amalgamate il tutto. A questo punto bisognerebbe impastare ma per me era assolutamente impossibile, era troppo molle. Allora ho cominciato ad aggiungere farina mentre impastavo, e alla fine in totale ne ho usata 427 g. (La ricetta originale che ho trovato su diversi siti internet ne prevede 400g, ma poi nelle istruzioni ne fa mettere solo 300g. Boh?!??)

Torta Elisabetta 1

Sbattete la pasta nella ciotola con una mano, fino a che otterrete un impasto elastico e omogeneo e la ciotola sarà quasi pulita. Fate una bella palla e lasciate lievitare coperta per mezz'ora.
Riprendete la palla, lavoratela un secondo, poi dividetela in tante palline della stessa grandezza. Potete usare una bilancia per pesarle velocemente. A me ne sono venute 13 e ho usato una teglia da 28cm, la tredicesima era di troppo e l'ho dovuta far stare di prepotenza, quindi regolatevi a seconda della teglia che usate.

Torta Elisabetta 2

Prendete una pallina per volta, stendetela in un bel cerchio, farcitela con un bel cucchiaio del ripieno scelto, e chiudetela bene sigillandola meglio che potete. Così ha l'aspetto identico ai baozi cinesi. Invece voi li dovete girare, pucciare la parte sigillata in un po' di burro fuso e sistemare la pallina nella teglia. Procedete così per tutte le palline fino a riempire il fondo della teglia, poi coprite e lasciate riposare un'oretta.
Trascorso questo tempo spennellatele con del latte e cuocetele in forno caldo a 175°C per circa 40 minuti.

Torta Elisabetta 3


ELIZABETH'S CAKE

If I think of my childhood, one of the first thing that comes to mind is the Walt Disney group of characters. Nowadays, in Italy are quite famous and every week there's a new comic called "Topolino", the italian name of Mickey Mouse. I don't like the new ones, the stories are not as funny as they used to be, the drawings are not as good. I thought it might be me, getting older and not appreciating the same things anymore. But if I go get the old comics that are stored upstairs, I can still enjoy the old stories. So… What happened??!?
If I have to pick one character, that would be Donald Duck (for me Paperino), with no doubt. He was funny, kind of a loser with no luck at all, and I was kind of in love with him back then. 
But I've always admired his nephews, who were so smart, and Grandma Duck, or Nonna Papera as I know her. (So I wasn't very fond of the mice family. More a duck kind of person, I guess). She was so cool and strong and patient and loved her animals and always had so many beautiful stories to tell her family! But my favourite part was when she took out of the oven a pie and placed it on the window to cool down. Nobody in Italy place a cake on the window, but I loved the idea and always promised myself I would have a house with windows where I could do the same. I thought it was an american habit. And now, that my life is slowly moving to America, I really get my chance!
All this just to introduce this recipe, which comes right out of the "Grandma Duck Cooking Book", in 1970. You have to know that few years ago an italian blogger started a collection of recipes from this book. Some people had it and went to look for it in basement and grandparents' houses, some people (like me, who wasn't even born in 1970) bought it online, on Ebay, and the thing became a phenomenon! The price of the book rose and it became very hard to find! 
In my edition, from 1983, some recipes are missing. The one I'm presenting you today is one of them. 
It's a very cool looking cake, something kids would go crazy for. I would suggest to use Nutella for the filling, it's yummier that jam. Or you can do half and half :). I think it would be perfect for the morning after a sleepover, where a bunch of kids will wake up and invade your kitchen with their hungry little bellies… You gotta be ready! I think they would be pretty pleased with this on the table :).

Torta Elisabetta 4

Ingredients:
425 g flour
80 g butter, melted
1 glass of milk, warm
7 g dry active yeast
1 tsp vanilla powder
2 Tbsp sugar (about 47 g)
1 egg
1 egg yolk
a pinch of salt
jam or nutella or both (as in my case)

Dissolve the yeast in 2 Tbsp of warm water. In a bowl mix 300 g of flour, the sugar, the egg and the egg yolk, the vanilla and the melted butter. Mix everything with a wooden spoon, adding the warm milk a little at a time. Add the yeast and mix everything through. Start adding the remaining flour, a little at a time, while kneading the dough, until it's possible to lift the dough with a hand and throwing it into the bowl again. Do this for 10 minutes, until the dough is elastic and the bowl almost clean. Shape the dough into a ball and let it rest and rise for half an hour, covered with a kitchen towel.
Take the dough, knead it again for 2 seconds, then split it into many little balls (I made 13 but it depends on the baking pan you are using. For an 11" pan 12 balls are perfect) of the same size (use a scale to check it they weight the same).
Take one ball at a time, roll it into a round, add a generous amount of filling (jam or nutella) in the middle, and close it, sealing it nicely. Grease the sealed side with some melted butter and place it into the baking pan (sealed side down). Do the same with the other balls and place them in the baking pan leaving some space between them (they will rise again and need room for that :) ). You can use both the filling, like I did. When you are done, cover again with the kitchen towel and let rest for an hour.
Once they are nice and risen, brush the top with a little milk and bake at 340°F for about 40 minutes.
Let cool before serving. Once it's cool sprinkle with powdered sugar.

Torta Elisabetta 5

4 comments:

  1. Ciao, accidenti che godurioso questo dolce! Delle palline soffici e riccamente farcite, addirittura c'è la scelta tra golosa nutella o fruttata marmellata...come resistere!
    un bacione

    ReplyDelete
    Replies
    1. Se piacciono le brioche dovrebbe piacere, ma la versione con nutella eè decisamente piu golosa a mio parere!

      Delete
  2. Davvero molto sfiziosa questa torta!
    http://17modidimangiareilmango.blogspot.it/

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao!!! ne sto scrivendo un'altra ancora piu sfiziosa!!!! adesso vengo a trovarti che il tutolo del tuo blog non puo passarmi inosservato visto che il mango eè il mio ossigeno e una delle attività preferite in casa mia è andarne a prendere di diverse qualità tuttele settimane, scriverci sulla buccia il nome e decidere quali sono i nostri preferiti!!!

      Delete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...