Sunday, December 6, 2009

Pandispagna (ricetta originale, ovvero senza lievito)

Il pandispagna è una base fondamentale: l'ho imparato dopo averlo fatto la prima volta. Da allora, ogni volta che mi capita di dover fare una torta e non so decidermi, questa è la via d'uscita... La fantasia si può sbizzarrire a piacere, può scegliere la bagna, le creme, gli strati, la copertura e la decorazione... Dopo che si comincia, non lo si molla più, perché rappresenta una garanzia nella realizzazione di una torta buona, morbida e se decorata anche di un cert'effetto! Ovviamente a meno di non rovinarlo con la farcitura ma facciamo finta che non esista questa possibilità!!







Tutto quel che ho imparato sul pandispagna l'ho trovato qui. Tutto viene spiegato con estrema precisione da una vera esperta, per cui non si può sbagliare...! Narijet linka pure il video di Greedy (la conoscete?? Io l'adoro, ha una voce piacevolissima e spiega tutto in maniera molto precisa e poi ogni tanto si percepisce la presenza dei suoi piccoli aiutanti e in pratica si impara divertendosi un sacco ad ascoltarli!!!), molto molto utile!!

Ingredienti (per un pandispagna da 6 uova (tortiera 24-25-26):

6 uova
180 g zucchero
1 pizzico di sale
180 g farina

Montate le uova con le fruste elettriche insieme allo zucchero e al pizzico di sale... Non abbiate fretta e siate pazienti. Ci vorrà tempo, anche 20 minuti, ma pensate che più a lungo le sbatterete e meglio verrà il vostro pandispagna... ne guadagnerà in sofficità. Devono diventare chiarissime... quasi bianche.



Che poi, dopo un paio di volte, capirete al tatto e a occhio quando è pronto, senza bisogno di guardare l'orologio... Già perché le uova quando sono pronte 'scrivono'. Lo fanno davvero, guardate un po'!



Quando scrivono aggiungete a poco a poco la farina, setacciandola... Anche qui, portate pazienza... dovete aggiungerla poca per volta... Io in genere setaccio 3 cucchiaiate alla volta, poi amalgamo pian piano, con delicatezza, senza smontare il composto che deve rimanere sempre bello gonfio, facendo attenzione a non dimenticare della farina sul fondo (tende a rimanervi per via del fatto che non viene data una bella mescolata, quindi occhio!).


Una volta amalgamata tutta, versate il composto, pian piano, facendolo scendere lentamente, in una tortiera (io uso una a cerniera con cerchio apribile da 26 cm) imburrata e infarinata. Mentre scende sentirete già lo 'sgnek push' tipico delle spugne...


Fate cuocere in forno pre-riscaldato a 180° da 20 minuti a mezz'ora, a seconda del forno... Io in genere dopo 15-20 minuti abbasso a 160°-150°, per poi lasciarlo a forno spento e chiuso gli ultimi 5 minuti (della mezz'ora).

Quando schiacciate i bordi sentirete il rumorino di spugna... Dovete sentirlo anche al centro, se invece percepite una sensazione di 'crudo' sotto, lasciatelo finire di cuocere al centro mettendo il forno a 150° e lasciando lo sportellino un pochino aperto.

Anche qui, a forza di farlo lo conoscerete come un figlio, la mia terza volta è stata la migliore, ero sicura di me e il risultato è stato perfetto!


Una volta pronto, dopo qualche minuto (che non bruci ma sia ancora caldo) copritelo con un telo, capovolgetelo sul telo, poi avvolgetelo e lasciatelo raffreddare così (quindi è dritto, avvolto nel telo).

Marijet dice di capovolgere il pandispagna nel suo stampo e di ricoprirlo con pellicola, per ottenere una superficie liscissima... Io personalmente ancora non l'ho fatto (non avevo ben capito cosa intendeva), ma appena mi ricapita una tortona decorata seguirò il suo consiglio!!




Una volta freddo potete tagliarlo (io uso un filo), vengono 3 dischi.




Trucchi per un buon pandispagna:

- usare uova a temperatura ambiente
- montarle a lunghissimo con lo zucchero: devono 'scrivere'
- incorporare gentilmente la farina e poco alla volta
- imburrare perfettamente la tortiera. Io mi trovo benissimo a fondere un poco di burro e a spennellare la tortiera con un pennello in silicone... Dappertutto, fino all'orlo... Poi infarino e sbatto fuori l'eccesso.


24 comments:

  1. Perfetta....e chiara la spiegazione
    ti viene voglia di farlo subito!!

    ReplyDelete
  2. Ehehehe sì è vero io ho avuto il coraggio solo dopo la spiegazione di marijet!!

    ReplyDelete
  3. Mi venuta bonissima

    ReplyDelete
  4. Oh bene!! grazie per essere passato/a a dirmelo!!

    ReplyDelete
  5. davvero ottima questa ricetta sicuro non cambierò più............

    ReplyDelete
  6. Mi fa proprio piacere!! Alla fine non e' difficile :) Io ero terrorizzata e adesso non lo sono più!

    ReplyDelete
  7. Ho paura di farla,non l ho mai fatta senza lievito la devo fare per il mio compleanno,mi uscirà??? Speriamo bene:)

    ReplyDelete
  8. ANONIMO: Guarda io ero nella tue stesse condizioni: ho fatto il pandispagna per la prima volta come base d una torta decorata che dovevo portare a una festa... ero terrorizzata anche perché il mio forno non funzionava proprio bene. Usa uova a temperatura ambiente, non fredde, e sbatti, sbatti, sbatti, per davvero 15-20 minuti... lo so che e' una palla ma non vorremo rischiare, no....? segui tutte le istruzioni e non vedo perche non ti dovrebbe venire.. coraggio! se però non te la senti puoi pensare a una torta di riserva, il pandispagna lo puoi fare anche il giorno prima, e si conserva bene se non lo tagli e lo avvolgi in un panno leggermente umido. fammi sapere come e' andata, ci tengo!

    ReplyDelete
  9. È la spiegazione migliore abbia trovato! Finalmente il pan di Spagna mi è venuto perfetto!!! Dia

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Dia! Mi hai sensibilmente migliorato la giornata!!! Apprezzo tantissimo che tu sia venuta a dirmi che hai avuto successo e non ci crederai ma sto ancora sorridendo come una scema!!! Buona decorazione e tanti auguri!

      Delete
  10. Domani mia figlia compie due anni ed io ho appena sfornato il mio primo Pan di Spagna, per la sua torta che farcirò domani mattina! Senza la tua fantastica spiegazione non mi sarei mai azzardata a farlo! Per ora è proprio bellino,salvo sorprese domani al momento di tagliarlo, sono proprio soddisfatta del risultato!
    Grazie ancora!
    Ila

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ila, non immagini che bello trovare il tuo commento e sapere che ti sono stata d'aiuto! Quando l'ho fatto la prima volta anche io non ero molto sicura che avrei avuto successo, invece lo abbiamo avuto tutte e due!!! Buon compleanno alla piccola!

      Delete
  11. ANONIMO 03 agosto 2013 02:48


    Ma si devono separare i tuorli dagli albumi?

    ReplyDelete
    Replies
    1. No, le uova devono essere intere e a TEMPERATURA AMBIENTE! Le monti con lo zucchero e un pizzico di sale per 15 minuti almeno (con le fruste, se usi il kitchen aid potrebbe metterci di meno) finche non ti vengono spumosissime e di un giallo pallido e "scrivono". Nel pandispagna si cerca di farle crescere in un modo che non sarebbe possibile separando i tuorli dagli albumi.

      Delete
  12. grazie mille! il 12 agosto è il mio compleanno e la farò x la prima volta! sembra facile! speriamo bene! :*

    ReplyDelete
    Replies
    1. Se segui bene tutte le istruzioni e i tempi non fallirai.... magari in estate sarà piu pesantino montare le uova tanto a lungo ma il risultato ti ripagherà! finora chi l'ha provato sembra aver avuto successo quindi.... in bocca al lupo e ci terrei che mi dicessi se è andata bene... incrocio le dita per te!

      Delete
  13. Ciao!
    ma il pan di spagna si raffredda a testa in giu nel telo?

    ReplyDelete
  14. Ciaooo
    ma il pan di spagna si fa raffreddare a testa in giu nel telo?
    graziee

    ReplyDelete
    Replies
    1. Io lo faccio raffreddare a testa in su nel telo. So che qualcuno lo avvolge in pellicola e lo mette a testa in giu nella teglia, e questo dovrebbe creare una superficie più liscia... ma non ho mai provato! In bocca al lupo!

      Delete
    2. Quindi in pratica mentre è nella teglia lo copri con un telo, lo capovolgi velocemente (quindi è a testa in giù, come nella foto), poi lo avvolgi bene bene e lo rigiri per farlo raffreddare... quindi raffredda a testa in su!

      Delete
  15. Mi è venuto perfetto!!! Ormai uso sempre questa ricetta :) ma volevo anche chiederti posso usare questa ricetta per fare un pan di spagna al cioccolato?? Se è si devo sostituire qualche ingrediente?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma certo! Basta che sostituisci 15g di farina con del cacao amaro :) quindi viene 165g di farina e 15g di cacao amaro

      Delete
  16. Ciao,mi è venuta perfetta e volevo ringraziarti :) volevo però anche chiederti se posso usare questa ricetta per fare un pan di spagna al cioccolato? E se è si devo sostituire qualcosa? grazie :)

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...