Sunday, March 25, 2012

Pere al Vino

Ho lasciato l'Italia proprio all'inizio della tanto attesa primavera, col primo bocciolo di fiore sotto il balcone e un cielo che più azzurro non si poteva. Sono tornata al freddo e inverno lungo di Qingdao… Spero non sia troppo tardi, però, per postarequesta ricetta, una delle coccole che mi fa la mamma quando vado a casa e fuori fa freddo...
Pere al Vino

Stavolta poi, le son venute particolarmente bene: sughero bello denso come piace a me, aroma d'arancia e un pizzico di cannella… Insomma, si è proprio impegnata!
Pere al Vino 2

Ingredienti:
12 pere piccole Martin Sec o Madernasse
zucchero (3-4 cucchiai colmi per Kg)
4 chiodi di garofano
(cannella)
pezzi di scorza d'arancio
⅓ di bottiglia di vino rosso
½ bicchiere d'acqua

Mettere tutto insieme in una pentola in cui sia possibile disporre le pere senza sovrapporle.
Pere al Vino 1

Coprire con coperchio e lasciar cuocere a fuoco medio alto fino a quando e' possibile infilzare le pere con una forchetta (a seconda del grado di maturazione delle pere, a noi e' servita un'ora). Se allora il sughetto e' ancora tanto liquido, togliete il coperchio, alzate il fuoco e fate asciugare.

Pere al Vino 3

Saturday, March 3, 2012

Lasagne

Qual è il vostro piatto preferito? E' una domanda a cui non ho mai saputo rispondere. Ci sono troppe cose che mi piacciono, e poi ci sono momenti per tutto. Ma se devo scegliere una cosa per cui faccio eccezioni alla dieta senza nessun senso di colpa perché ne vale troppo la pena, sono le nostre lasagne. Dico 'nostre' non per presunzione, ma perché ho mangiato lasagne in molti posti diversi, e mai sono arrivata a fare il quadribis, e mai mi sono sentita così soddisfatta e felice come quando le mangio a casa.
Di solito, mia mamma fa il ragù, poi mi lascia il campo libero per il resto. Più che altro perché mia mamma tende a farle troppo asciutte, perché non vuole condirle troppo, ma le lasagne son lasagne, e devono essere condite. La scorsa volta che ero qua, però, le ho chiesto di farmi fare tutto così da poter fare la ricetta completa.
Le abbiamo rifatte per zii e cugini 2 settimane fa, e credo sia stata la volta migliore (le abbiamo lasciate assestare un po' più a lungo). Erano perfette, esattamente le lasagne come piacciono a me. Persino mio padre ha apprezzato e l'ha manifestato apertamente (evento più unico che raro!). Bando alle ciance, cuoche all'opera!

Ingredienti per il ragú:

600 g macinato (400 vitello e 200 di maiale)
30 cm di salsiccia senza pelle
una cipolla grande tritata
aglio
olio
un rametto di rosmarino
un rametto di salvia
1 bottiglia di conserva (con basilico) + 2-3 pelati (sostituibili con 400 g pelati e una lattina di passata)
basilico
sale
1 pizzico di paprika
(vino bianco)

Preparate il ragú: Mettete l'olio in una padella in modo da coprire il fondo insieme a rosmarino, salvia e aglio. Aggiungete la cipolla tritata e fate soffriggere.
Lasagne
A doratura raggiunta, aggiungete il macinato e la salsiccia e alzate il fuoco per far rosolare. Mescolare per far rosolare tutta la carne, poi spruzzate con vino bianco (mia madre non lo fa) e fate sfumare. Poi aggiungete il pomodoro e cuocete a fuoco basso coperto. Fate sobbollire a lungo, se si asciuga troppo mettete un pentolino di acqua calda. Cuocete per un'ora e mezza-due. Verso la fine aggiungete il basilico.
Vedrete che e' pronto perche' l'olio si dividera' dal pomodoro.

Ingredienti per la besciamella:

100 g burro
100 g farina
1 l latte
sale
noce moscata

Preparate la besciamella: Sciogliete il burro in una pentola, mentre scaldate il latte in un pentolino. Quando il burro è sciolto spegnete il fuoco e buttateci dentro la farina, mescolate bene fino ad ottenere una pastella densa e dorata. Riaccendete il fuoco e cominciate ad aggiungerci il latte caldo, sempre mescolando con una frusta. Proseguite fino ad aggiungere tutto il latte, mescolate sempre. Aggiungete il sale. Quando comincerà ad addensarsi, assaggiate, se necessario aggiustate di sale e aggiungete la noce moscata. Quando comincia a bollire è pronta.
Cospargete di ragú una teglia rettangolare, poi aggiungete la besciamella al sugo, poca per volta, fino ad ottenere il colore e il sapore che volete. Io in genere la aggiungo quasi tutta ma ne lascio un po' da parte.
Fate il primo strato di pasta, coprite abbondantemente con il sugo, cospargete di parmigiano. Ripetete: pasta, sugo, parmigiano, fino quasi ad arrivare al bordo della teglia. Negli ultimi due strati, io ci aggiungo anche la besciamella rimasta, la aggiungo sopra al sugo.
Terminate cospargendo abbondantemente di parmigiano.
Cuocete in forno a 200°C coperta di alluminio (vedete col vostro forno) per mezz'ora, eliminate l'alluminio gli ultimi 10 minuti per avere una leggera crosticina.
Lasciate riposare nella teglia almeno un quarto d'ora prima di servire: è molto importante, si deve assestare. Dopodiché, sarà facilissimo tagliarla e gustarla.

Lasagne 3

LASAGNE

What is your favorite dish? It 's a question that I have never been able to answer. There are too many things I like, and then there are moments for everything. But if I have to choose one thing for which I do exceptions to the diet without any sense of guilt because it's worth it, it's our lasagna. I say 'our' not for presumption, but because I ate lasagna in many different places and occasions, and I have never taken 4 portions, and I never felt so satisfied and happy as when I eat ours at home.
Usually, my mom makes the sauce, then she leaves the kitchen to me for the rest. Mostly because my mom tends to make them too dry, because she doesn't want to put too much condiment, but lasagna is lasagna, and must be seasoned. The last time I was here, though, I asked her to let me to do everything so that I could take care of the whole recipe.
We made lasagna for uncles and cousins 2 weeks ago, and I think it was the best time (we let it settle a little longer). They were perfect, just the way I like them. Even my father appreciate it and openly said it (an event quite unique!). Enough chitchatting, cooks at work!

Ingredients for the ragú:
600 g ground meat (400 veal and 200 pig)
30 cm of sausage without skin
one large onion, chopped
garlic
oil
a sprig of rosemary
a sprig of sage
1 bottle of tomato (with basil) + 2-3 peeled tomatoes (you can replace them with 400 g of peeled tomatoes and a can of tomatoes sauce)
basil
salt
(White wine)
Prepare the sauce: Put in a skillet enough oil to cover the bottom, add the rosemary, the sage and the garlic. Add the chopped onion and fry slightly.
When the onion is golden brown, add the ground beef and sausage and increase the heat in order to brown lightly. Stir to brown all the meat, then sprinkle with white wine (my mother doesn't) and let it evaporate. Then add the tomatoes and cook over low heat with a lid. Simmer for a long time, if it dries too much add a little pan of hot water. Cook for an hour and a half or two. Towards the end, add the basil.
You will see that it's ready because the oil splits from tomatoes.

Lasagne 2
Ingredients for the bechamel sauce:
100 g butter
100 g flour
1 liter milk
salt
nutmeg
Prepare the béchamel: Melt the butter in a saucepan, and heat the milk in another saucepan. When butter has melted remove from the heat and throw into the flour, mix well until you get a thick and golden batter. Rekindle the fire and begin to add the hot milk, stirring constantly with a whisk. Continue until you have added all the milk, always stirring. Add the salt. When it starts to thicken, taste and, if necessary, add salt and nutmeg. When it starts to boil is ready.
Sprinkle a rectangular pan (13'x9') with the ragú, then add the béchamel sauce to the left ragú, a little at a time, until you get the color and flavor you want. I usually add the most of it but leave a little béchamel aside.
Take the first layer of pasta, cover with plenty of sauce, sprinkle with Parmesan. Repeat: pasta, sauce, parmesan cheese, until almost reaching the edge of the pan. Over the last two layers, I also add the remaining béchamel, on the top of the sauce.
Finish sprinkling generously with Parmesan cheese.
Bake at 390 F covered with aluminum (it depends on your oven) for half an hour, remove the aluminum the last 10 minutes to have a light crust.
Let stand in pan at least quarter of an hour before serving: it is very important, it needs to settle. After that, it will be easy to cut it and enjoy it.


Friday, March 2, 2012

Pasta e fagioli (o meglio solo fagioli...)

Non indovinerete mai cos'ho chiesto a mia mamma quando mi ha domandato cosa mi avrebbe fatto piacere mangiare… Pasta e fagioli.
Io, poi, ho i miei gusti… che purtroppo non sono gli stessi degli altri in famiglia. In questo caso, a me la pasta e fagioli, le zuppe, le minestre, piacciono dense, pappose, belle spesse. Insomma, se sono liquide non mi vanno proprio, sarò incapace ma ingoio più aria che cibo.
Visto che il capofamiglia invece apprezza solo minestre superliquide, fino ad ora la pasta e fagioli com dico io l'ho mangiata solo rarissime volte, quando mamma commetteva un errore e diventava "troppo densa" e quindi il papone non era contento mentre io sprizzavo di gioia.
Stavolta e' successo lo stesso: ci ha provato eh, non si può dire di no, ma non le e' riuscita. Mette sempre troppa acqua! Tanto che le ho addirittura detto che avrei mangiato i fagioli così com'erano, che li preferivo ad una zuppa troppo liquida.
E cosi, visto che comunque era buonissima e io l'ho mangiata lo stesso, la mamma mi ha promesso che me l'avrebbe fatta come volevo io, a costo di riprovarci 10 volte. E alla fine, una sera, tornata dalla palestra, l'ho trovata, densa densissima, ottima ottimissima...
Ero talmente contenta che ci ho subito dato dentro, affamata com'ero,senza manco pensare che mi mancava la foto finale… Quindi dovrò aspettare la prossima volta che mamma la rifarà per postarla. Mi dispiace, ma intanto beccatevi i fagioli, che sono buooooooniiiii!!!

IMG 1622

Ingredienti:

400 g fagioli secchi Borlotti o di Saluggia
olio
1 spicchio d'aglio
1 ciuffetto di salvia
conserva o 2-3 pelati
(peperoncino)

Mettete i fagioli a bagno in acqua fredda per 12 ore. Sciacquateli, scolateli e metteteli a bollire in una pentola in acqua salata. Quando sono cotti (circa 40 minuti, ma dipende dai fagioli), in una pentola mettete olio quanto basta per coprire il fondo, uno spicchio d'aglio, e la salvia. Accendete il fuoco.

IMG 1615

Tirate su i fagioli con una schiumarola e trasferiteli nella pentola. Mescolate e aggiungete un po' di conserva o 2-3 pelati schiacciati, un po' di peperoncino. Mettete il coperchio e state pronti ad aggiungere acqua calda ogni volta che si asciugano. Lasciate cuocete una ventina di minuti.

IMG 1627

Togliete una parte dei fagioli e trasferiteli in una pentola (questa e' la parte non più fotografata…). Passate i restanti col passaverdure.
Aggiungete dell'acqua nella pentola, a seconda che vogliate una minestra liquida o bella densa, con un pezzettino di dado. Assaggiate per aggiustare di sale se necessario.
Aggiungete i fagioli passati e fate bollire. Quando bolle buttateci la pasta (o le tagliatelle rotte o, come piace a me, le conchigliette che si appiccicano al cucchiao!).
Servite.

IMG 1625
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...