Sunday, April 26, 2015

Mojo Pork con la slow cooker

Chi di voi ha visto il film "Chef" e ha sbavato a lungo chiedendosi come fosse mai questo Mojo Pork per cui tutti vanno tanto pazzi?? Beh, io alzo la mano!!! Non solo ho sbavato, ma ho fatto parecchie ricerche e ho voluto provarlo. In America vendono una salsa pronta chiamata 'Mojo', ma Mr K. insiste che non sia granché, quindi ho provato a farla da sola.


Ma prima di cominciare... anche visto che non so bene come abbiano tradotto questo piatto nel film in italiano, ... che cos'è questo Mojo Pork che continuo a nominare? 

Sunday, April 12, 2015

Let's go British.... Scones!

Il mal di mare è qualcosa che davvero non riesco ad augurare a nessuno... Dopo l'esperienza memorabile in Cambogia, pensavo (e speravo) che sarebbe stata l'unica. E invece no. È abbastanza chiaro che soffro di mal di mare, che quando accade non ho vergogna, e che gli effetti non spariscono quando i piedi ritornano a terra.... no. Continuano per qualche ora, fino a che non mi cibo di pane o pasta in bianco e faccio un pisolo. Sarà l'età?
Il motivo delle 4 ore di barca stavolta è stato il 'secret Santa' di Mr K., ovvero a Natale nel suo officio hanno pescato i nomi dei colleghi a caso e hanno dovuto fare un regalo alla persona il cui nome si era pescato. A lui è stato regalato un'uscita in barca per fare snorkeling. Figooooo!!! Che culo di Secret Santa, ho pensato io. Mica mi è venuto in mente il problema della barca. E mica lui me l'ha detto che ci saremmo stati 4 ore!!!!! 
Vabbé, ha dovuto pagare le conseguenze del suo silenzio vedendomi star male. E non solo, ero talmente occupata a sporgermi il più possibile verso l'acqua e ha fissare l'orizzonte che mi sono scordata di mettere la crema, e non ho proprio pensato alle conseguenze. Così adesso ho pure un'ustione sulla spalla sinistra, uno strano eritema su metà petto, e in più non so bene quando e come, mi sono lacerata il piede, il ginocchio e l'avambraccio sinistro. Un disastro, insomma.

Ma l'escursione è stata interessante, ho visto una marea di pesci strani, di mille colori, di aspetto preistorico, col naso lunghissimo a chiodo, e... ta-daaaaa!!! Persino uno squaletto!!! Quando l'ho visto ho tirato il braccio di Mr K. per chiedergli se era possibile che avessi visto uno squalo e lui subito mi ha detto "You didn't see a shark", facendomi sentire piuttosto idiota. E invece mentre vomitavo la mia anima pia dal bordo della barca ho sentito altri due che dicevano che avevano visto degli squaletti.... Ah! Sono riuscita a guardarlo con aria beffarda prima che un altro conato mi sorprendesse.

***

Comunque... Cosa c'è di meglio dopo una giornata come sabato, che rendere la domenica dolce e amabile? 


Qui c'è un posto che si chiama Panera, è buono! In genere prendo una zuppa e un'insalata, ma hanno anche tante paste, pane fresco, e caffè. Una volta Mr K. ha preso uno Scone, che a me francamente non ha mai attirato molto, perché mi è sempre sembrato una cosa asciuttissima e inutile. Ho deciso di assaggiare il suo perché mi piaceva l'idea che fosse all'arancia, e.... oh my oh my! Buonissimo! Per niente asciutto, una consistenza diversa da tutti gli altri tipi di dolci... È friabile ma anche compatto, si scioglie letteralmente in bocca. L'aroma dell'arancia e la glassa ci danno il tocco di grazia! E così, abbiamo scoperto che mi piacciono gli scones.

Wednesday, April 1, 2015

Stir-fry di tagliata e verdure

Se avete fretta, ma l'uomo vuole mangiare, uno stir-fry lo accontenterà e non vi prenderà troppo tempo. Potete modificarlo con le verdure che volete, e farlo ogni volta un po' diverso.
Questa è diventata la mia ricetta base, è veloce e gustosissima e ne avanza anche per il pranzo del giorno dopo.


Da "Slim & Scrumptious", Joy Bauer. Ricetta realizzata con mie modifiche.

Ingredienti (per 4 persone):

per la marinata:

¼ cup di salsa di soia
4 cucchiaini di vino di riso (io aceto di riso)
semi di sesamo
1 ½ cucchiaini di olio di semi (io Canola)
1 cucchiaino di zucchero
½ cucchiaino di pepe

450 g di tagliata di manzo/vitello, affettata sottile
1 cup di cime di broccoli
fagiolini (facoltativo)
3 spicchi d'aglio, schiacciati
1 cucchiaio di zenzero fresco o in polvere, grattugiato
1 cipolla media, affettata sottile sottile
1 peperone giallo, affettato sottile
1 peperone rosso, affettato sottile
2 cucchiaini di amido di mais

In una ciotola, mettete tutti gli ingredienti per la marinata, e aggiungeteci 2 cucchiai d'acqua. Metteteci la carne a fettine e giratela bene per bagnarla. Coprite con pellicola e mettete in frigo per 15 minuti.

In un'altra ciotola, mettete i broccoli e i fagiolini, aggiungete 2 cucchiai d'acqua e cuocete al microonde per 2 minuti a potenza massima. Scolate e mettete da parte.

Ungete un vok o una padella grande con olio spray, e mettete su fuoco medio-alto. Aggiungete l'aglio e lo zenzero, fate andare per qualche secondo, poi aggiungete la carne, tenendo da parte la marinata rimasta. Cuocete la carne per 2-3 minuti, girandola spesso, poi rovesciate carne e tutto il sugo che si è formato su un piatto.
Rimettete la padella su fuoco medio-alto e ungete di nuovo. Unite la cipolla e i peperoni, saltate in padella per pochi minuti. Aggiungete i broccoli e i fagiolini, fate andare per un paio di minuti.


Aggiungete l'amido di mais alla marinata rimasta e mescolate bene.
Con un cucchiaio, spingete le verdure verso i bordi della padella, lasciando un buco al centro. Rovesciateci la marinata, e appena inizia a bollire mescolate il tutto. Aggiungete la carne con il suo sugo, rimescolate il tutto, e servite caldo.

Un piatto leggero e gustosissimo, che potete modificare come volete!



***


A stir-fry usually save me a lot of time when I need to feed the hungry man but don't have much in the fridge... I usually put in some leftover vegetable that need to be used, and I get something a little different every time, but always quick and very tasty! Leftovers are perfect to be brought to work the next day, with some rice. It won't be as juicy as just made, but it's be very alright!

BEEF AND BELL PEPPERS STIR-FRY

Ingredients (for 4 people)

for the marinade:

¼ low-sodium soy sauce
4 tsp Chinese rice wine (I used rice vinegar)
1 ½ tsp asian sesame oil (I didn't have it and i used sesame seeds instead; it worked perfectly)
1 ½ tsp canola oil
1 tsp granulated sugar
½ tsp black pepper

for the stir-fry:
1 lb flank steak, cut into ¼ inch-thick slices against the grain
2 cups broccoli florets
2 cups green beans, cut into 1 inch pieces (or other vegetable)
3 cloves garlic, minced
1 Tbsp grated fresh ginger or ginger powder
1 medium onion, thinly sliced
1 yellow bell pepper, thinly sliced
1 red bell pepper, thinly sliced
2 tsp cornstarch


Combine all the marinade ingredients in a large bowl and add 2 Tbsp water. Add the sliced steak and stir to coat. Cover with plastic wrap and put in the refrigerator for 15 minutes.

Place the broccoli florets and the green beans in a microwave-safe bowl, add 2 Tbsp water and cook on high power for 2 minutes. Drain, and set aside.

Coat a wok or a large skillet with oil spray and preheat it over medium-high heat.
Add the garlic and the ginger and cook for 30 seconds. Add the steak, reserving the marinade in the bowl. Stir continuously until it's cooked through, about 3 minutes. Transfer the steak and any juices into a plate, set aside.


Return the skillet over medium-high heat and re-coat with oil spray.
Add the onions and bell peppers, sauté per 2-4 minutes. Add the broccoli and the green beans and stir fry for another couple of minutes.
Stir the cornstarch into the reserved marinade.
Push the vegetables to the edges of the pan, leaving a hole in the center. Pout the marinade into the hole, and when it starts bubbling, toss it with the vegetables to coat them evenly.
Add the steak and the juices to the skillet and stir to combine.
Serve hot.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...