Thursday, April 3, 2008

Accidenti al forno! Fallimenti, vergogna e torta salata alla carne

Oggi ho passato l'intera mattinata solo a sfornare due torte, perché ho litigato col forno. Sarà sempre una grande spina nel fianco, questo benedetto forno che ogni tanto sciopera. Di solito, l'unico problema è che ci mette almeno 40 minuti a scaldarsi (in media... può arrivare anche a un'ora!), e che non fa gonfiare le torte. Avete presente quelle belle torte di una volta, gonfie tanto da spaccarsi quasi in superficie, che le guardi e ti dan soddisfazione? Beh, io invece non le ho presenti, perché le ho viste solo nei film, o a casa di mia zia. :( A Natale ho chiesto un forno nuovo ma, con la scusa che bene o male funziona e che viviamo lo stesso, non è arrivato. In questa casa non si capisce che così si soffoca la mia creatività! Comunque... le due torte erano destinate a due dottoresse: una alla moglie del chirurgo che mi ha operato di appendicite (conoscente di mia mamma, per Pasqua le ha regalato un chilo di nocciole giganti e strabuone che ho subito pensato di utilizzare per una torta buonissima), e l'altra alla mia dottoressa (sempre amica di mia mamma), perché domani è il suo compleanno e la mia dolce mammina ha affidato a me il compito del creare una torta con le caratteristiche che piacciono a lei: mandorle, pinoli, noci. Ho pensato di approfittarne per sperimentare una ricetta che mi ispirava da matti, così dovendola dar via non avrei potuto mangiarne metà e mettere su 10000 chili. Una torta che avrebbe dovuto cuocere mezz'ora... è stata dentro il forno 190 minuti!!!! E non è affatto bruciata, anzi... ancora adesso la guardo e mi sorge il dubbio che non sia ancora cotta. Semplicemente, il forno non scaldava. Non parliamo poi dell'altra, la torta di nocciole... La dovrò rifare. Mi si è afflosciata mentre ancora cuoceva!!! Roba da matti... lo so che non faccio una bella figura a raccontare nel quinto post tuti questi incidenti, ma è la verità, e io amo la verità. Ma non mi sento in colpa... solo, vorrei davvero un forno nuovo. Alla fine, sta specie di torta l'ho affidata a mia mamma, e.... l'ha fatta bruciare!!! Ora sotto è nera, e dentro è secca come se stesse lì da giorni. -.- Decisamente, fidarsi è bene, non fidarsi è meglio! Rifarò la prova prima possibile, sperando vada tutto bene altrimenti ci ritroveremo con due torte fallite in casa da far fuori!! Nel frattempo, pubblico una ricettina salata, che ci è piaciuta molto... ricetta di Chicca!

TORTA SALATA ALLA CARNE




In una padella mettere olio e cipolla affettata sottilmente. Aggiungere circa 250 g di carne macinata e farla rosolare. Poi aggiungere un goccino di vino bianco e farlo evaporare.
In una ciotola ho versato la carne macinata cotta, poi ci ho aggiunto del prosciutto cotto, parmigiano grattuggiato, un po' di mozzarella tagliata a piccoli pezzi e infine una bella grattuggiata di emmenthal.
Ho steso la pasta sfoglia su una tortiera con la sua carta da forno, ci ho messo dentro il ripieno poi ho richiuso con un altro disco di pasta sfoglia ritagliando il bordo in eccesso e bucherellandolo in superficie con i rebbi di una forchetta.
In forno a 230° per 25-30 minuti. Davvero sfiziosa!!



Col bordo ritagliato ho fatto dei salatini tagliando dei rettangoli di pasta e mettendoci dentro olive, wurstel, peperoni, tonno o acciughe.

Ah! Consiglio personale: ho da poco scoperto la pasta sfoglia della Vallé, e la trovo buonissima!! Per di più, è senza colesterolo, quindi voglio dire... Super consigliata!!

2 comments:

  1. Ciao, ho letto il tuo post, invece hai fatto bene a dire la verità e non fai nessuna brutta figura!!
    Questa torta salata ti è venuta veramente bene!!!

    ReplyDelete
  2. Grazie Dolceviola, era veramente buonissima!! Beh meno male, mi consola per la torta... anche se alla fine, è già stata mangiata tutta quanta!!

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...