Wednesday, July 23, 2014

Le merende di Mamma Papera

Era un giorno di qualche mese fa, mentre gironzolavo sul web in cerca di ricette. E sono capitata sul suo blog. Come al solito ultimamente in ritardo dopo tutte le persone normali, per via del fatto che vivo dall'altra parte del mondo e non riesco più a seguire e commentare come prima. E va beh. Ho visto la sua foto, e sapevo di conoscerla ma non riuscivo a ricordarmi perché. Sapevo di conoscerla più a fondo che in una foto vista in giro, e lí a scervellarmi per piazzarla in un luogo e tempo precisi. E poi, di una cosa mi sono ricordata. La voce. Un'immagine di lei mentre canta "I will survive". E poi un'altra immagine di lei mentre piange. Cavolo, era frustrante non riuscire a capire chi fosse questa donna che mi aveva fatto emozionare con la sua voce e con le sue emozioni. E poi.... Ta-daaaa! Una lampadina si è accesa! E mi son detta... no dai, non può essere lei... e così le ho scritto su Facebook e le ho chiesto. E lei mi ha risposto, carinissima. Mi ha persino raccontato le sue ultime novità. Insomma era proprio lei, che ho riconosciuto da una trasmissione TV. Per me è stato più emozionante che incontrare per caso un personaggio famoso. Sapere che da qualche parte del mondo esiste qualcuno che non hai mai incontrato e che ha anche lei un blog di cucina, e una vita piena, e che sa cantare e cucinare ed è una tripla mamma e persino una nonna, adesso!

E in più, ci metti pure un libro! Ho tanta stima per Alessandra, non solo come cuoca ma come persona. Mi piace perché anche lei come me si emoziona e esprime quel che prova con le lacrime, e le lacrime non sono sempre accolte e capite dagli uomini. Ma lei è molto più forte di me, e mi ha resa felice vedere come se la cava dopo averla vista in TV qualche anno fa. È stato bello vedere i suoi figli cresciuti, e lei serena. 

Insomma questo non vuole essere uno smielato tentativo di ingraziarmi Alessandra nella speranza di vincere il suo giveaway (che è a estrazione), ma mi sembrava l'occasione perfetta per complimentarmi con lei per questo nuovo successo e traguardo nella sua vita.



Il giveaway mette in palio 3 copie con dedica del suo libro "Le merende di Mamma Papera", e anche se non sono mai fortunata in questo genere di contest colgo l'occasione per dire "BRAVA!!!" a lei che l'ha scritto :). Sono sicura che è il sogno di molte, ma non tutte ce la fanno, soprattutto con una vita piena da seguire.

Con questo post partecipo al GIVEAWAY di Mamma Papera Il mio cuore tra le righe di un libro.

Tanti complimenti ad Alessandra e per chi non venisse estratto il libro si trova comunque su Amazon e in tutte le librerie, e se lo volete con dedica correte sul suo post che lei vi dice come fare :).


3 comments:

  1. Ma ora se piango però è colpa tuaaaaaa :') mi hai commossa <3 grazie per questo bellissimo post e....in bocca al lupoooooo

    ReplyDelete
  2. p.s volevo dirti (ma il commento non andava :DDD) che anche tu sei forte, tira fuori quello che hai denntro :) piagnone siamo ma non ce mica nulla di male, a sfogarsi in questo modo, non vuol dire essere meno0 forti, solamente essere più in contatto con noi stessi *_* un abbraccio

    ReplyDelete
    Replies
    1. lo so lo so ma è frustrante quando chi ti sta intorno alza gli occhi al cielo perché piango in ogni occasione! e che ce posso fare son fatta così! pensa che mi devo sposare e qui c'è l'usanza dei 'vows', dove la coppia si scambia belle parole etc etc... insomma promesse di matrimonio no? e io so già che non ce la faroòoooooooo quando ci provo davanti allo specchio piango anche se son da solaaaa!!!!! ma come si fa :(

      Delete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...