Saturday, January 3, 2009

Zuccotto e rettangolo post-natalizi, e propositi concreti

Ho ripensato ai miei propositi, e così proprio non va. Ogni anno mi ritrovo a promettere cose astratte e astruse, in cui posso impegnarmi finché voglio, ma non dipenderanno mai esclusivamente da me. Come si fa a non soffrire più per una persona solo decidendolo?? Naaaa... E con questa scusante, i propositi non li riesco a mantenere quasi mai.
Dunque, ho deciso di cambiarli, di scriverne di più piccini ma concreti, in modo da riuscire a metterli in pratica.

I miei nuovi propositi quindi saranno:

1) fare grandi progressi nella lingua cinese
2) imparare a usare la lavatrice (no comment please...)
3) perdere i 5 chili in più iniziati a metter su un anno fa -.-
4) non sfogare più sulle unghie la tensione e la mancanza d'affetto :(

Mi riservo di aggiungerne di nuovi, man mano che mi vengono in mente. Solo stamattina avevo una bella lista in testa, e adesso non me li ricordo più...

Anyway, alzi la mano chi è pieno di pandori e panettoni in casa! Noi siamo arrivati ad averne undici... Così ovviamente urgeva una soluzione per non mangiare sempre la stessa cosa, visto che ovunque siamo andati a cena, l'unica richiesta era: "Non portate panettoni"!!!
Ecco qui due ideucce carine e parecchio piacevoli per far fuori i dolci tipici del Natale in modo un po' diverso.

ZUCCOTTO DI PANETTONE ALLO ZABAIONE E MOSCATO

(la foto qui sotto è lo zuccotto rifatto con un pochino più di criterio e arte... L'ho fatto per Natale ed era una cosa goduriosissima!!! Ho montato molto a lungo le uova per lo zabaione, e alla fine da freddo ci ho aggiunto un pochino di panna montata. Mi è venuto uno zabaione delicatissimo e morbidissimo, una cosa da far resuscitare i morti. Se vi piace lo zabaione, ovvio...)






Ingredienti:

panettone (il mio aveva sia canditi che uvetta)
moscato
cioccolato fondente (da fondere)
panna montata

per lo zabaione:

5 tuorli
125 g zucchero
10 cucchiai di Floriovo

Preparate un buonissimo zabaione sbattendo i tuorli con lo zucchero con le fruste elettriche, finché saranno gonfi e spumosi. Poi, sempre frustando, aggiungete il marsala, un cucchiaio per volta. Non aggiungete il successivo se quello prima non è bene amalgamato!
Poi cuocete a bagnomaria a fiamma bassa, l'acqua deve mantenere solo un leggero bollore; e mescolate sempre, senza stancarvi, finché la crema sarà densa e gonfiata.
Fate raffreddare un po', poi se volete potete "alleggerire" con un po' di panna montata. Io l'ho fatto perché temevo che la crema non mi bastasse.



Rivestite uno stampo (io ho usato un'insalatiera) di pellicola, e sistemateci dentro le fette di panettone, belle pressate tra loro, sul fondo e sui lati. Bagnatele con del moscato.



Spalmateci sopra un bello strato di zabaione, e poi fateci dei ghirigori con un po' di cioccolato fuso.



Altre fette di panettone bagnate di moscato, altro zabaione, altro cioccolato; andate avanti fino ad arrivare al bordo dello stampo. Dovete chiuderlo con le fette bagnate.
Ricoprite tutto con pellicola, e mettete in frigo, per almeno 4 ore.
Trascorso questo tempo, ribaltate lo zuccotto su un piatto, vi si presenterà così:



Ricopritelo con lo zabaione rimasto, che nel frattempo si sarà rappreso (così non colerà), se avete bisogno unitevi altra panna montata. Se posso consigliare, fatene di più, perchè a me è bastato a pelo, con l'aggiunta di parecchia panna; direi almeno 6 uova, 12 cucchiai di marsala, 150 g di zucchero.
Poi sopra fateci colare del cioccolato fuso... io volevo fare dei centri concentrici, ma avevo fretta, il cioccolato era caldo, e stavolta molto abbondante, quindi ho fatto che versarcelo sopra tutto quanto, a casaccio proprio. Tanto, era per la famiglia. Se avete tempo, e voglia, fate qualcosa di più presentabile magari, anche se alla fine il gusto sempre quello è. Ma anche l'occhio vuole la sua parte... Et voilà! Insieme all'interno (mamma mia, sembra che abbia visto una guerra!!!).





RETTANGOLO DI PANDORO ALLA CREMA



Altro dolce, altra ricetta,anche se molto molto simile. Visto che lo zabaione non piace a tutti, e visto che tra i destinatari c'era anche il mio cuginetto, ho deciso di far fuori un pandoro, più o meno alla stessa maniera, ma stavolta con la crema pasticcera, o meglio chantilly, visto che l'ho mischiata alla panna montata (a me la crema pasticcera da sola non piace).

Ingredienti:

pandoro
latte
cioccolato fondente (da fondere)
panna montata

per la crema

2 tuorli
150 g zucchero (diminuite, è decisamente troppo)
1 bustina di vanillina
2 cucchiai di farina
1/2 l di latte

Preparate la crema portando il latte a ebollizione con la vanillina (se volete, potete usare una scorza di limone), e sbattendo i tuorli con lo zucchero. Quando saranno spumosi e belli bianchi, aggiungete la farina, mescolate bene, poi versate il latte a filo, sempre girando per non formare grumi. Rimettete tutto sul fuoco basso, e girate fino a che la crema sarà densa liscia e inizierà a bollire. Fate raffreddare un po', girando di tanto in tanto perché non si formi la pellicina, poi aggiungeteci a piacere della panna montata.

Procedete come sopra: foderate uno stampo (stavolta ne ho usato uno per plumcake) con della pellicola, sistemateci le fette di pandoro, e bagnatele con del latte, o acqua e zucchero se preferite; poi versateci un po' di crema, e infine del cioccolato fuso con un po' di latte. Proseguite così fino a esaurimento degli ingredienti, chiudendo con le fette di pandoro bagnate. Poi ricoprite con pellicola e mettete in frigo per 4 ore.



Una volta pronto, sformatelo.



E poi proseguite con la decorazione. Io l'ho ricoperto di panna montata, e poi ci ho colato sopra il cioccolato.





Direi che entrambi sono stati molto apprezzati!! Io personalmente ho preferito quello alla zabaione, perché, e lo dico sinceramente, mi è venuto uno zabaione da sballo!!! Non guardate la foto, perchè non rende affatto, si è appannato l'obiettivo e a momenti la macchina mi cadeva nella pentola, ma lo rifarò perchè era davvero troppo buono. Io vado matta per lo zabaione. Peccato che io voglia perdere qualche chilo.
Comuqnue, è un'ideuzza come un'altra; me la son inventata l'anno scorso, prima di aprire questo blog, e avevo fatto delle monoporzioni. Era venuto benissimo e così ho deciso di ripetere sotto forma di zuccotto. A voi la scelta!


14 comments:

  1. beh con questi 2 dolci mi lasci senza parole!!buon sabato

    ReplyDelete
  2. Pamy cara, grazie infinite e buon weekend!!!

    ReplyDelete
  3. Ma sono entrambi da urlo!!!!! un trionfo di bontà!!!!!!! Che ideona!!!!!!Anche io sarei per quello con lo zabaione!!!!! ne è rimasta una fettina?????
    Bacio

    ReplyDelete
  4. Sei sempre simpaticissima e cara. Mi fai sempre ridere coi tuoi post!
    Tra l'altro il proposito di imparare ad usare la lavatrice mi riguarda. E' inutile, tutti mi hanno spiegato il funzionamento di quella stupida ma essenziale macchina ma proprio non mi entra in testa....per fortuna che usando quella a gettoni é più facile!
    Questi dolci mi piacciono un sacco, peccato che qui abbiamo avuto due soli pandori e sono stati mangiati cosi come la Bauli li ha fatti!!
    Un bacione!!

    ReplyDelete
  5. MAYA: maya, ma quanto entusiasmo!!! davvero ti piace la mia idea?? che bello!!! sìììììììì quello allo zabaione era fantastico!!! Inzuppa ben bene le fette mi raccomando, le mie erano un po' asciutte...

    KRISTEL: fantastico... sono arrossita via web!!! grazie, carissima... è molto piacevole essere trovati simpatici da qualcuno. Simpaticissimi, poi, è ancora più bello!
    a-ah!!! ma allora non è un problema solo mio, la lavatrice!!! io non riesco proprio a imparare, come tutte le cose dovrei andare a tentativi e fare pratica, ma ovviamente temo di rovinare tutto...
    non preoccuparti per i dolci, si possono fare anche con la colomba!!! e pasqua è abbastanza vicina dai... anche se io la salterò!!

    ReplyDelete
  6. belle le due torte che hai proposto riciclando gli avanzi del panettone e pandoro , brava!

    ReplyDelete
  7. per i dolci sono senza parole... già da soli erano una botta di calorie, così addobbati cosa possono essere????? ma sono una meraviglia. Per i piccoli e grandi propositi siamo sulla stessa barca.... vedrai che ce la farai, specie con la lavatrice

    ReplyDelete
  8. MARY: grazie cara, troppo gentile!!!

    PANNA: ciao Panna, e benvenuta! sì.. in effetti, una botta di calorie lo sono senz'altro, purtroppo.. ma tanto, chilo più, chilo meno, nelle vacanze... adesso quei dolci me li sogno!!! e magari non associati a tutti i pranzi e le cene mega delle vacanze non faranno così tanti danni...
    dici che ce la farò??? io lo spero tanto, ma non ne sono tanto sicura.. se a 23 anni (anzi, quasi 24... oddio!!!!) non ho ancora imparato... devo farmi qualche domanda???

    ReplyDelete
  9. Cara Gaijina,
    io ho rinunciato da tempo a fare propositi ogni volta che un anno nuovo si affaccia alle porte, proprio perchè non riesco a mantenerli. Quindi per liberarmi da ogni angoscia non ne faccio più e vivo alla giornata, molto meglio :P
    Hai postato due ottime idee per il riciclo del panettone e del pandoro... ogni anno è sempre la stessa storia, chiunque sia invitato a cena sembra si senta quasi in dovere di portare in dono l'ennesimo dolce natalizio...aiuto, basta!!! Io non ne mangio perchè non ne posso più! :P

    ReplyDelete
  10. sono delle ricette molto utili ci permettono di adoperare tutti i panettoni e pandori avanzati

    ReplyDelete
  11. Ele, sono rientrata adesso dalle vacanze natalizie. Ho incaricato mia mamma di sorvegliare il postino e così al ritorno ho trovato il tuo pacco. Che emozione! Quante cose belle e buone che hai messo dentro!!! Non potevo desiderare altro!! Grasssssssie!!!!!!!! Adesso mi pappo tutto ;)))) Bacioni, Cat

    ReplyDelete
  12. BABI: hai centrato il problema... ormai è la solita routine tutti gli anni, diecimila panettoni che, saranno anche buoni, ma dopo un po' come tutte le cose stufano!! occorreva una golosa soluzione...

    GUNTHER: ti ringrazio, era proprio questa l'intenzione!

    GIUCAT: ciao cara, sono contenta che tu abbia apprezzato, avevo paura si fosse andato perso il pacco!!! fammi sapere com'era la crema!

    ReplyDelete
  13. Metto un commento solo qui ma ti assicuro che ho visto e gustato tutti i tuoi post precedenti.
    Cosa dire? che i tuoi dolci sono fantastici non solo per l'aspetto che denotano cura ed una passione incredibili!!
    Ti copierò la ricetta dello zuccotto al panettone anche perchè ne ho una buona dose, che non avrei difficoltà a smaltire tale e quale , ma che viene molto valorizzata dalle tue aggiunte.
    Per quanto riguarda il M.A.O.come Palazzo Madama ed altri musei si possono fare foto ma senza flash.
    Sole alle mostre vietano l'uso delle macchine fotografiche!
    Baci e a presto!!

    ReplyDelete
  14. grazie Mammazan!! è un piacere sapere che passi di qui!! sì ho saputo del Mao... peccato non aver avuto la macchina dietro!

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...