Thursday, October 6, 2011

Torta morbida pere e cioccolato

DSC03986

Questa risale a inizio luglio, mentre ero in Italia. Abbiamo trascorso la prima domenica in campagna, da nonna e zii. Di solito, la zia, che è un’ottima cuoca, fa sempre la stessa, solita torta. E’ tipica piemontese e sarà anche buona, però che palle! Insomma, I miei cugini ogni volta si lamentano e di solito sono io che mi occupo di portare una torta nuova –anche se mia zia la sua vuola farla comunque Sarcastic smile…-.
Questa volta, però, ero atterrata sabato, e quindi mi sono presentata a mani vuote. E quale sorpresa quando, entrando in cucina, abbiamo visto una nuova torta, che sembrava pure parecchio invitante! Quando ho saputo che era con le pere e il cioccolato, ho detto “Noooooo….!”, perché l’accostamento non mi ha mai fatta impazzire.
Però, mai togliersi il beneficio del dubbio, per cui, dopo la grigliata, vieni torta!
Oh: una delizia. Morbida, umida, gustosissima, ma delicata, leggera. Una di quelle che andresti avanti finché no l’hai finita, una di quelle che non stufa.
Tutta contenta ho chiesto la ricetta a mia zia e mi son sentita arrivare la stessa risposta:
“Mah, farina, zucchero, uova, un pochino di burro….”
“Sì ma, zia, QUANTO burro? Quanta farina? Mi devi dare le misure!!”
“Eh ma io, mica lo so, l’ho fatta un po’ così, toh… Sarà stato tanto così di burro…”
“E quanti grammi sono tanto così?”
“Ahah I grammi, vuole sapere lei! Ma io non lo so…. Ehhh, saran 80 grammi…”
“Va bene, 80 grammi. Ok. Poi, farina? Quanta?”
…..
Insomma… Una missione impossibile.
Tuttavia, sono riuscita a scribacchiare le quantità un po’ alla buona di tutti gli ingredienti.
L’ho rifatta a casa quella stessa settimana.
Sarà che ero preoccupata che non venisse, sarà che davvero mia zia non ha la minima idea di cosa faccia mentre lo fa, però non era buona come la sua. La mia era troppo molle, la sua aveva una bella crosticina ed era più sostenuta. Ho pensato che fosse solo questione di ridurre le pere e di aumentare la farina. E magari usare uno stampo leggermente più piccolo.
Comunque buona, eh. Ma la consistenza fa, eccome. Questa la posso riprovare anche in Cina, quindi aggiornerò la ricetta se mi ricapita di riprovarci. E’ talmente facile!
E voi, ve la sentite di provare? Ve la sentite di “sentire” cosa dice l’impasto, e aumentare o diminuire le dosi, basandovi solo sul vostro tatto?
E’ una sfida? Maybe…… In ogni caso, ecco la ricetta!

DSC03985

Ingredienti:
80 g burro
5 cucchiai di farina
1 cucchiaio di maizena
5-6 cucchiai zucchero
2 uova
buccia di 1/2 limone
sale
1 bustina di lievito
100 g o più di cioccolato fondente
2 pere grosse o 3 piccoline (quelle dure però)

Lavorate burro e zucchero a crema, aggiungete le uova una per volta, la buccia del limone grattugiata, il pizzico di sale, la bustina di lievito.
Poi aggungete le pere tagliate a cubettini piccini, infine il cioccolato, sempre a pezzetini piccoli.
In forno caldo per circa 40’.

DSC03984

SOFT PEARS & CHOCOLATE CAKE

Ingredients

80 g butter
5 Tbsp flour
1 Tbsp cornstarch
5-6 Tbsp sugar
zest of 1/2 lemon
16 g baking powder
a pinch of salt
2 big pears or 3 small ones (they need to be hard)
100 g or more bitter chocolate

Mix butter and sugar until creamy, then add the eggs, one at a time; the lemon zest, the pinch of salt, the flours, the baking powder. Then, the pears cut in small pieces and the chocolate also cut in small pieces.
Bake at 350° for about 40 minutes.

DSC03987

2 comments:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...