Friday, October 7, 2011

Come sorelle


Tre anni fa eravamo bambine, due ragazzine che avevano voglia di crescere e prendere il volo, di assaggiare il sapore dell’indipendenza, della sfida, in un paese sconosciuto e diverso, pronte ad affrontare le difficoltà dandosi una mano.
Ci siamo conosciute tardi, che eravamo già grandi, eppure ritornando indietro con la mente, riassaporando I ricordi che condividiamo, ne abbiam vissute talmente tante, e così importanti, che sembra una vita.
Tre anni fa ci preparavamo alla grande avventura, e poi eccoci lì, finalmente arrivate, con mille problemi e difficoltà da risolvere, senza soldi, senza esperienza, senza piani, ma senza dubbi che ce l’avremmo fatta senza l’aiuto di nessuno.
E poi I sei mesi di libertà, di pazzie, quelle che non ci siamo mai vissute prima, I sei mesi osando tutto ciò che abbiamo potuto, I sei mesi di fotografie e video che ancora adesso ci fanno ridere.
E poi I pianti disperati, le disillusioni, il primo avvertire la fine della spensieratezza e l’inizio delle responsabilità. E tutti I problemi di cuore, che allora sembravano tanto importanti, e adesso fanno sorridere.
I nostri discorsi sono cambiati, non si discute più di cosa ci mettiamo stasera, di quale ragazzo sia più carino o se ci stia guardando o meno, ma si parla di scelte importanti, che influenzeranno per sempre la nostra vita. Lei si prepara a  sposarsi e io penso se andare avanti o mollare tutto.
Oggi è il suo compleanno, e non è la prima volta che ci troviamo in due continenti diversi, ma è la prima che non prevede un incontro a breve. Mi rende tristissima non essere lì a festeggiarlo con te, non poterti dedicare una giornata a fare I fanghi e a farci belle per una ladies’ night, a chiacchierare e a far le sceme.
Oggi ti ho pensata tantissimo e mi sei mancata da morire e mi viene anche un po’ da piangere mentre scrivo. Ma non farci caso, perché in sti giorni piango sempre, e la tua lontananza lo rende solo più facile. E poi sto ascoltando una canzone bellissima che però mi fa piangere di più. Cavoli mi è pure uscito un singhiozzo seguito da ululato stile lupo. Però.
Minchia che tristezza che razza di auguri di buon compleanno ti sto facendo… Dio come sono messa male…
Insomma… Basta. Vorrei dirti tante cose, vorrei farti ridere, vorrei condividere questa nuova esperienza con te. E’ la prima volta che le strade ci hanno proprio separate, almeno così sembra al momento, e la cosa non mi piace affatto. Avrei preferito dover affrontare la tua mancanza in un momento più sereno, invece questo è uno dei più difficili della mia vita fino ad ora e mi spaventa da morire affrontarlo senza di te. Non sai quanto avrei bisogno della tua razionalità e della tua forza, adesso più che mai mi rendo conto di quanto mi sia utile e di come mi renda una persona migliore e più forte.
Ale, grazie per tutte le volte che mi hai aiutata a venire fuori dai miei momenti, spero di essere stata per te un’amica importante quanto tu lo sei per me!
Ora la smetto che son di nuovo in crisi e invece vorrei farti ridere, farti uscire il cibo dal naso e cadere per terra, e già solo a dirlo mi scappa un sorriso perché è già successo…
Ale! Cazzo! Insomma, vorrei solo dirti che anche se lontana oggi ti ho dedicato un giorno intero e non sai cosa darei per essere lì a esplorare insieme a te questa vita nuova. In due fa sempre meno paura.
Sei piccola ma sei importante. Un milione di auguri, mia piccola GRANDE amica.
Senti che bella questa canzone… Se la metto qui sembriamo proprio lesbo ma chi se ne frega, me l’han passata e andava ora e mi ha ispirata la musica. 

AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
                                         
                                                                 Rolling on the floor laughingRed roseIn loveOpen-mouthed smileSmile with tongue out

2 comments:

  1. Ele, mi lasci sempre senza parole...cavolo, questi sono i più splendidi auguri in assoluto che io abbia mai ricevuto! La canzone è meravigliosa e quello che mi hai scritto mi ha fatta piangere e ridere insieme, solo tu hai questo potere, ele. Solo tu. So che se fossimo insieme sarebbe più facile per entrambe, per te che stai passando un periodo un po' di crisi, ma credimi, anche per me, che mi trovo sola in un paese sconosciuto, che non ho amicizie e la vedo un po' dura farne di nuove...sono finita in questo stupendo angolo di California, ma sono estremamente sola e avere te non farebbe che aiutarmi. Ho tanta malinconia e nostalgia degli anni pazzi che abbiamo trascorso insieme, non solo in Cina ma anche prima...ma in Cina siamo state più pazze che mai! E ora...non mi rimane che sperare che prima o poi le nostre strade si incrocino di nuovo, mai dire mai, cara...grazie per il più bel regalo di compleanno che potessi ricevere...risvegliarmi con questa sorpresa è stato il modo migliore per cominicare questo giorno che, tanto per cambiare, passerò qui sola in attesa del ritorno di Mike. Un enorme abbraccio alla mia amica lontana, ma sempre unica per me!

    ReplyDelete
  2. Ciao bella! stupenda questa canzone, non l'avevo mai sentita ma mette davvero la pelle d'oca! Sicuramente lei anche vorrebbe essere li con te. L'importante é saperlo anche se si é lontani. Spero che questo brutto periodo non sia niente di grave e che possa passare in fretta. Un bacione!

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...