Sunday, October 30, 2011

Crazy Halloween!

Non avevo nessuna voglia di festeggiare quest’anno, un po’ perché non è una nostra tradizione e non lo sento come una festa mia, ma soprattutto perché Halloween ormai per vuol dire una cosa sola: brutti ricordi.
Ma ho fatto la mia scelta, ho scelto di perdonare e resettare, e ho preso questa decisione dopo aver attentamente riflettuto: ce la potrò fare a resettare tutto e a comportarmi normalmente? Se la risposta fosse stata no, allora tanto valeva non perdonare.
Però ovviamente il resettamento comprende una buona dose di spirito di sacrificio e di lavoro su se stessi per non far trapelare cosa ci passa per la testa. Soprattutto quando viene fuori che per quest’Halloween, lei sarà di nuovo qua.
Ci ho pensato e ho deciso che non voglio che questa festa per me sia sempre da associare a qualcosa di negativo, e che il modo migliore per impedire che questo accada è festeggiarlo come si deve. In fondo, ho avuto un amazing Halloween tre anni fa, uno bruttino due anni fa, poi uno orribile… E’ tempo per another good one.
E invece poi viene fuori che tutti I nostri amici saranno fuori città e che il Prof. non ha voglia di festeggiare e soprattutto di travestirsi. Dopo tutte le menate che mi aveva fatto l’anno scorso sull’obbligo di uscire in costume…!
Insomma, alla fine ho deciso che il costume l’avrei indossato lo stesso. Ho preso in prestito da un’amica qualche accessorio e quindi valeva la pena visto che avevo un buon travestimento senza alcuno sforzo.
La serata è cominciata con una cena Thai a casa sua, con G. E un paio di cocktails e un paio di tequile… giusto per sciogliere l’atmosfera – ed è servito.
Poi ci siamo visti sotto a casa mia per andare… Ahahahhaahahhaha che ridere!!! Il Prof. alla fine si era messo in pantaloni, camicia e cravatta, con occhiali da sole e auricolare, era uno dei Servizi Segreti o una guardia del corpo. E io ero… Una suora! Quanto ha riso quando mi ha vista! Non se l’aspettava proprio! Soprattutto quando si è accorto che avevo labbra ultra rosse e autoreggenti.
All’inizio non c’era nessun altro travestito, il che mi ha creato un po’ di imbarazzo, anche se tutti hanno adorato il mio costume… They loved it!!! Non so quanti sono venuti a complimentarsi dicendo che io non avrei dovuto essere in giro a quest’ora, tanto meno con un drink in mano! Hahahahaha è stato divertente. Poi dopo sono arrivati gli altri… tra cui lei.
Però, lo devo proprio dire, io sono stata protagonista. Il mio Body Guard era sempre attorno, abbiamo fatto un sacco di foto simpatiche, persino le sue amiche volevano fare una foto con The Hot Nun.
Una bella serata, proprio bella. Lui mi ha detto che ero la meglio vestita di tutti quanti.
La sera prima lui aveva suonato al New York Bar in modo spettacolare, e lei era sempre lì a guardare e lui non è che sia stato molto con me, dovendo suonare, quindi per me la serata non è stata proprio il massimo, ma ieri sera… Non ho avuto proprio nessun problema.
A casa poi, lui mi ha chiesto se ero arrabbiata con lui che aveva passato un’oretta a parlare con un amico mentre io chiacchieravo con G. Io son cascata dalle nuvole, così abbiamo iniziato a parlare, parlare…. In pratica ultimamente le cose non andavano affatto bene fra noi, ormai è qualche settimana che si è risolta, ma sono stata davvero sul punto di chiudere perché non ce la facevo più con il suo atteggiamento. Abbiamo parlato due tre volte e alla fine sembra che, dopo qualche passo avanti e qualcuno indietro, finalmente adesso si sia stabilizzata. Però G., tentando di fare del bene per noi, in realtà crea un sacco di problemi… Le sue intenzioni sono buone, solo che non ne azzecca una!!!
Insomma, ieri non so che gli è preso, ma il Prof. ha tirato fuori tutto quello che avrebbe dovuto dirmi 4 mesi fa, quando era a casa e non si faceva sentire o quando è tornato indietro ed era totalmente cambiato.
Mi ha detto che sentiva il bisogno di “sistemare le cose”, e quindi mi ha detto che, quando era a casa quest'estate, anche se non mi chiamava, io ero sempre lì con loro. Mi ha detto che tutti mi conoscono, che hanno preparato insieme la “Ele’s sauce” (sugo di pomodoro e basilico fresco), che ha discusso con sua mamma della possibilità di tornare lì a casa e se fosse giusto chiedermi di seguirlo; mi ha detto che ogni giorno per qualche motivo io saltavo fuori. E mi ha detto cose di cui ero assolutamente ignara, cose sue di famiglia ma che mi coinvolgono. Mi ha poi anche accennato che, se lui tornasse a casa e trovasse un lavoro e io volessi seguirlo sarebbe fantastico, ma sarebbe costretto a chiedermi di  accettare I suoi obblighi familiari, e non sa se io sarei disposta a farlo. Mi ha detto che vorrebbe prendere sua nonna ad abitare con lui perché è da sola e lui le deve molto, e che quindi dovrebbe chiedermi di accettare certe condizioni che fanno parte del suo dovere di “capofamiglia”, visto che è il maggiore dei fratelli e l’unico senza un lavoro fisso o figli. Mi ha detto che è sicuro che io mi troverei bene, che mi conosce e sa che per me non è tanto importante il posto dove sono, che tutti mi amerebbero e che io amerei tutti.
Insomma, dopo I discorsi di ieri sera, con un Prof. chiacchierone come mai è stato prima d’ora, non avrei potuto essere più tranquilla e rilassata circa I sentimenti che ci legano. So che al prossimo comportamento che non capisco andrò di nuovo in crisi, ma pian piano sto imparando a conoscerlo e lui a conoscere me, e so che possiamo veramente costruire una relazione salda e duratura.
Di quante cose abbiamo parlato!
Conclusioni: Good Halloween leggermente in vantaggio su Bad Halloween…. Evvai!!

2 comments:

  1. Spero che alla fine l'Halloween positivo vinca 100 a zero!!!! Un bacione tesoro ^___^

    ReplyDelete
  2. grazie cara! me lo auguro davvero!!! un bacione!

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...