Monday, November 10, 2008

Muffins doppi e qualche chiarimento



Aaaaallora! Come dicevo ieri sera, la nottata l'ho trascorsa piena di sogni... poi mi svegliato, tiravo un sospiro di sollievo pensando che alla fine si era risolto tutto e invece poi mi accorgevo che era solo un sogno... E daje giù lacrime e angoscia.

Mi sono accorta dai commenti che sono un persona davvero incasinata in quel che dice, infatti ho riletto il post di ieri e non si capisce nulla! Senza contare che nell'ultimo mese non avevo più parlato di nulla per scaramanzia (non è servito a niente -.-) quindi la situazione non è molto comprensibile.

Il gaijin non lo vedo da più di un mese, ci siamo allontanati così, senza dirci nulla, forse semplicemente ci siamo resi entrambi conto che non riuscivamo più a regalarci quei momenti speciali di una volta. Forse lo avevo già scritto, ma io non mi sentivo più me stessa, a mio agio insieme a lui, perché avevo troppe domande per la testa, e non riuscivo a esprimere i miei sentimenti.

Avete presente il famoso "chiodo scaccia chiodo"? Beh, un po' mi scoccia ammetterlo, ma per me vale proprio così, e in questo il gaijin aveva ragione: io da sola non ci so stare. Devo avere qualcuno a cui pensare, se no mi sento persa.
Così, all'inizio di ottobre, ho conosciuto una persona, che ha suscitato un grande interesse da parte mia, che sembrava ricambiato. La cosa è andata avanti in modo quasi magico, classiche scene da film, bellissime, quelle che pensi che esistono soltanto al cinema... sguardi di fuoco nello stesso momento, piccole attenzioni discrete, piccoli gesti. Ma mi son bastati a farmi sentire viva più che mai.

E' con questa persona che ho fatto la pazzia ad Halloween... Pazzia fatta perché sapevo che lui era andato a chiedere "il permesso" al mio ex (suo vecchio amico) per uscire con me. Non me ne sono pentita, però poi le cose hanno cominciato a girare in modo inaspettato, tanto da farmi dubitare di aver fatto un grande sbaglio.

Poi questo venerdì il casino totale... Non so cosa mi sia successo, ma ho avuto una crisi in pubblico, di pianti singhiozzanti perché lui non era venuto quando mi aveva detto che lo avrebbe fatto, una delusione così grande, che ho avuto una reazione assolutamente esagerata. Non so spiegarmelo, ci sono state una serie di cose nella serata che mi hanno portato all'esaurimento; e per combattere la tristezza ho tirato fuori tutta la rabbia che avevo dentro, scaricandola contro di lui. Il peggio è che l'ho fatto davanti a tutti i suoi amici... Mi avranno presa per pazza.
E' passata come la classica sbronza, ma, parliamoci chiaro, so qual è il mio limite, e io venerdì ho bevuto pochissimo. Un cocktail e mezzo, e mai mai mai mi è capitato di stare così. Io mi conosco, somatizzo tutto, e sono sicura che la cosa è stata tutta psicologica. Ma meglio se passa come sbronza perché ho avuto una reazione che altrimenti non saprei spiegare.

In realtà ce l'avevo con me stessa, perché mi butto nelle cose a capofitto, parto in quarta senza freni, dando mille e concentrando tutta la mia esistenza in una persona, per poi rimanerne immancabilmente delusa. L'ho fatto con tutti, ultimi, il gaijin e quest'altra persona, il Vj. E due volte in due mesi sono rimasta così.
Ma come spiegarlo a tutti quanti? Mi avranno presa per deficiente. Gli avranno raccontato tutto e lui avrà pensato che non sono normale, che solo una pazza furiosa avrebbe potuto avere una reazione del genere per una persona con cui non è mai neanche uscita!

Insomma... il mio malessere è dovuto non al gaijin, ma a quest'altra persona, che in quest'ultimo mese mi ha fatto stare così bene, solo per il fatto di dedicarmi le attenzioni di cui sentivo la mancanza, e per il fatto che a me piace moltissimo.

Sul gaijin ho sempre fatto attenzione a non costruire castelli, sapendo che saremmo partiti entrambi, e questo nuovo interesse mi ha permesso di smettere di pensare al mio rapporto con lui come a un fallimento.

Sembro volubile, lo so, non viene fuori un bel ritratto di me, ma non posso farci niente. Le cose accadono quando non te lo aspetti, e così è stato per me. Peccato per questa fine orrenda. Il telefono che non squilla è il Vj che non chiama, il gaijin non c'entra. Anzi, gli ho fatto gli auguri questa notte e stamattina ho ricevuto una bella risposta, e già questo mi ha tirato su.
Anzi, visto che non ho un regalo per lui, ma so che gli piacciono i muffins, il regalo glielo faccio virtualmente, e gli dedico questi! Anche se virtuale, un regalo è sempre un regalo, no??

MINI MUFFINS LIMONE E UVETTA



Ricetta presa da Nightfairy qui.

Ingredienti: (ne ho fatti un po' mini un po' più grandi... in totale direi sui 15...)
120 g farina
80 g zucchero
2 cucchiaini rasi di lievito
100 ml latte
1 uovo
4 cucchiai uvetta
2 cucchiai succo limone (viene circa il succo di mezzo limone)
1/2 cucchiaino scorza limone
60 g burro

miele
granella di zucchero



Mescolate farina con zucchero e lievito da una parte, in un'altra ciotola il burro fuso, l'uovo, il succo e la scorza di limone, e il latte. Poi unite ingredienti solidi con quelli liquidi, mescolate poco. Unite l'uvetta ammollata e asciugata precedentemente, una giratina e poi riempite i pirottini!
15 minuti a 180°.

Una volta raffredati potete spalmarli con un po' di miele e sopra granella di zucchero.



Che dire di questi muffins? A me non sono lievitati!!! Son venute delle tortina, accidenti a me sono proprio un'incapace! Però sono morbidissimi, e il gusto a me piaceva tantissimo... Li ha graditi pure Alessia a cui in genere non piace il limone nei dolci... In ogni caso, tortine o mini muffins, sono spariti in 24 ore!

MUFFINS CHOCO-COCCO



Ricetta presa da Camonilla qui.



Ingredienti: (a me ne son venuti una decina)
250 g farina
50 g farina di cocco
1 uovo
90 g burro
60 g gocce cioccolato
2 cucchiaini lievito
100 g zucchero
200 ml latte

miele
cocco
cioccolato al latte



In una ciotola mescolate farina, farina di cocco, zucchero, lievito; in un'altra sbattete l'uovo, unite il burro fuso e il latte, poi unite i due composti. Unite le gocce di cioccolato e girate per al massimo 12 volte. Versate una cucchiaiata di impasto nei pirottini, mettete al centro un quadrato di cioccolato al latte (non avevo i lindor ma se li avete usate quelli... immaginate solo che goduria!!!!), e un'altra cucchiaiata di impasto.
Cuocete a 180° per 25 minuti.

Aaaaahhh!!! Stavolta son venuti come Dio comanda! Con la loro bella cupoletta e la spaccatura sopra. Ooooohhhh là! Allora ogni tanto una giusta la combino pure io!



Alessia è impazzita per questi muffins, e son spariti in fretta pure loro... Tra questi e gli altri, in 24 h ne erano rimasti due... Li ho dati ad Ale da portarsi via...

18 comments:

  1. tesora, ti capisco, non devi sentirti una pazza e nessuno si fa un brutta opinione di te non preoccuparti!!!! l'amore a volte fa perdere la testa!!! ci sono persone che si buttano a capofitto e se la prendono a cuore e persone che riescono a tenere comunque i piedi per terra!!! un abbraccio!!!

    p.s. i muffins sono buonissimi! ricetta copiata!

    ReplyDelete
  2. a parte i muffin...che son fantastici...
    non ti preoccupare: tutti abbiamo bisogno di qualcuno da amare e che a sua volta ci ami...
    non è facile trovare le persone giuste, e a volte si sbaglia..ma è normale!
    più che qualcuno che ti presti attenzioni, in questo momento dovresti evitare questo tipo di rapporti.
    se vuoi un consiglio, trova un'amica, mamma o chi vuoi, con cui hai complicità, sfogati e vivi piacevolmente questo momento...come una fase di stacco per dedicarti solo a te stessa!!!
    un bacione

    ReplyDelete
  3. ... mumble mumble ...
    beata gioventù!!!
    baci
    dida

    ReplyDelete
  4. anche se con un po' di ritardo, se passi da me c'è un premio che ti aspetta, anzi due!

    ReplyDelete
  5. ma che dici? non è mica vero che non viene fuori un bel ritratto di te! non siamo mica tutti bravi a trattenere le forti emozioni... e a volte è meglio così! può succedere di finire in situazioni un po' incasinate, ma prima o poi il tempo sereno arriva :) te lo auguro! baciotti

    ReplyDelete
  6. Ottimi i muffins! :D
    Ale sarei io? ;)
    Comunque adesso è effettivamente tutto più chiaro.
    Archiviato il Gaijin, possiamo concentrare le nostre attenzioni sul Vj :) (ma Vj davvero?ahi ahi...) che sì, potrebbe essere scappato dopo aver saputo della tua reazione ma anche no, visto che sei riuscita a farla passare per sbronza! :)
    Unica regola: non lo cercare. Saprai già che è l'unica tattica che funziona, ma noi donne quando stiamo male abbiamo il "privilegio" di avere un po' il cervello annebbiato... :P
    Aspetta, aspetta, aspetta...Ma datti un termine e se non si fa vivo per allora...mandalo a cagare!!!! Tanti abbracci virtuali! :)

    ReplyDelete
  7. Ciao,non ci conosciamo anche se visito il tuo blog ogni tanto. Ho letto questo messaggio e mi si é stretto il cuore. Come ho detto, non ci conosciamo quindi spero di non risultare invadente.
    Mi dispiace per questo brutto momento che stai passando, anche a me é successo. Bé credo capiti un po' a tutte noi ragazze e donne. Non conosco la storia ma quando ci sono di mezzo gli uomini noi piangiamo sempre e a volte non ne vale la pena!
    Anche io molte volte mi tengo le cose dentro quando sento che sarebbe meglio parlarne ma é sbagliato. Penso che dovresti parlare e sopratutto chiarire la situazione con questi due ragazzi perché poi ti sentirai meglio e magari resterà una bell'amicizia.
    Molte volte questi momenti brutti servono perché come mi dice spesso la mia mamma: "quando si chiude una porta si apre un portone"....ah quanto é vero.
    Non so la tua età, immagino tu sia giovane quindi esci con le tue amiche,svagati e sfogati.
    Auguri di cuore!
    kristel

    P.s: mi mangerei uno di questi muffin più che volentieri!!!

    ReplyDelete
  8. credo che spesso ci si leghi a qualcuno solo per l'eccessivo bisogno di sentirsi amati, desiderati, senza per forza provare qualcosa di veramente grande ... è normale, non c'è nulla di strano e magari la tua reazione sarà stata eccessiva , può capitare, non c'è da vergognarsi, e se il telefono non squilla vuol dire che non ne valeva la pena ...
    dedicati un po' a te stessa e cerca di capire ciò che veramente desidera dalla tua vita ...
    per far questo avrai bisogno di essere sola con te stessa così da poter decidere in base ai tuoi reali bisogni ;)
    un bacio!!
    ps
    spero di non essere entrata troppo nel personale

    ReplyDelete
  9. MICAELA: grazie tesoro, io faccio parte della prima categoria... è un aspetto che a prima vista può sembrare positivo, perché significa godersi appieno la vita, ma quanto fa soffrire, a volte!!

    MANU E SILVIA: parole sante... e vi ringrazio, avete azzeccato in pieno la soluzione! solo che... io avevo seguiro questo consiglio proprio per staccarmi un poco dal gaijin, la mia migliore amica sta venendo da me tutti i venerdì e insieme stiamo benissimo... e da queste serate che è nata tutta questa favola col Vj.... e adesso che si fa??

    DIDA: guarda, il tuo commento mi fa piacere perché so che fra qualche anno riderò di tutti questi pensieri e sarò contenta di averli vissuti... La parte razionale di me lo sa bene, ma quella irrazionale sta malissimo lo stesso!!!

    ISABEL: ma ciao! è un piacere conoscerti, e pure due premi mi dai!! grazie ragazze, mi state proprio coccolando... arrivo subito!

    BABI: grazie tesora... sì è vero, il sereno arriverà... spero presto, perchè stavo tanto bene fino a venerdì!! quando finisce il brutto momento poi son sempre contenta di vivere emozioni forti anziché vivere come un'ameba.. solo che adesso ancora non è passato! :(

    ALE: grazie ale, mi piace moltissimo questa tua praticità. la penso esattamente allo stesso modo, ed è la strada che ho deciso di prendere. non lo cercherò, anche perchè mi son stufata di inseguire! dopo essergli saltata addosso davanti a tutti nel locale credo di aver già fatto abbastanza! l'unico problema è che il martedì sera io sono solita andare col mio amico a farci una birra dove lui lavora.. e questo martedì che faccio'? ci vado o no?? aspetto consigli!!!! intanto grazie per questi... sìsì lo mando a cagare, ma mi piaceva proprio tanto... maddòòòòò che cotta mi son presa mi sa.... :(:( acciodenti ma uno normale no???

    KRISTEL: ciao! ma figurati se sei invadente, io uso il blog per sfogare i miei pensieri e scrivere ricette e condividerli con chi ha voglia di leggerli! quindi benvenuta e grazie per aver espresso il tuo parere e consiglio... ti ringrazio molto. anche io smanio dalla voglia di parlare loro, sento che riuscirei a chiarire tutto, a sistemare le cose o perlomeno a vederci chiaro, ma col secondo non voglio essere sempre io a cercarlo, soprattutto se non ho la certezza che per lui ci sia qualcosa da chiarire... spero tanto in questo portone, sono felice che fra 4 mesi parto per la cina, sarà il mio grande portone!!! grazie di cuore, davvero.

    PANETTONA: ma carissima, scherzi? a me fa piacere leggere i vostrui pareri, scrivere qui per me è un grande sfogo! e leggere i vostri commenti mi aiuta ad analizzare la situazione con occhi diversi e più obiettivi... mi sento già meglio! è vero, devo capire da sola cosa voglio dalla vita, questo mio cercare in continuazione qualcuno mi confonde e non mi fa vedere le cose veramente importanti. spero che la mia esperienza in cina, possa servire ad aiutarmi in questo lavoro con me stessa... solo che mancano ancora 4 mesi!!!!

    ReplyDelete
  10. Ciao Gaijin,
    sai anche se adesso sono sposata mi è capitato anche a me di passare un periodo simile al tuo e ti posso capire, in alcuni momenti della vita fa bene fare delle cose che poi ci sembrano fuori dalla norma, però lo richiede la situazione, tutto questo ti è servito a darti una scossa. Questa potrebbe essere per te l'occasione per ragionare su che cosa davvero vuoi, di che cosa TU hai bisogno? Soltanto se ci ascoltiamo riusciamo a stare bene. Spero che le mie parole ti possano servire, sono solo dei miei pensieri.
    Un bacione!

    ReplyDelete
  11. cara elly, sei già sposata?? ammma mia sei giovanissima!!! hai ragione, la scossa è arrivata... più che altro ho tirato un bel freno a mano a questo mio vizio di partire in quarta per tutto... adesso cosa voglio mi sembra di saperlo, però di nuovo, è la mia parte irrazionale che parla... sì, io vivo troppo in funzione degli altri, da sola non so stare!! prima o poi spero di imparare a farlo, e a stare bene. grazie mille!!!

    ReplyDelete
  12. oddio piccolina ...mi sembra di ascoltare mia nipote!!! ragazze siete incasinate un bel pò con questi bei tipi.....allora io non sono un'esperta ma guradando la cosa da lontano....... sempre più vedo il ritratto di mia nipote..anche lei non sa stare da sola........finisce con un tipo e poi improvvisamente deve avere per forza qualcuno per la testa...finisce per non vedere bene ciò che vuole, non sa esattamente se si innamora o sono solo infatuazioni.....fatto sta che insomma........siete giovani ed è giusto che facciate le vostre esperienze...però.......vivetele con più leggerezza godetevi la vostra bella età non piangete per loro non ne vale la pena!!!siate serene tutto si sistemerà!
    un bacetto Pippi

    ReplyDelete
  13. grazie, PIPPI.... si vede che hai a che fare con una nipotina... devi essere un'ottima zia!!! ti ringrazio di queste parole... cercherò di seguire i vostri consigli!

    ReplyDelete
  14. Fare scenate, caricare qualcuno di aspettative... insomma, attaccarsi come una cozza, sono il metodo più sicuro per incrementare il Turismo su ruote. Non mi stupirei che il VJ decidesse di scappare in Uganda in autobus.
    :)
    Segui i consigli di Ale, pigliala alla leggera e sta buona.
    I Muffin sono uno spettacolo, ma stasera si va di torta mele, mandorle e cannella !
    Ciao !
    :)

    ReplyDelete
  15. sono dei veri e piccoli capolavori ;)

    ReplyDelete
  16. mister q: è proprio per questo che mi vergogno da morire, non è un comportamento da me!! se potessi, scapperei io in uganda!
    posta la ricetta allora!

    Mirtilla: grazie mirtilla... un po' pasticciati, ma va beh... buoni erano buoni!

    ReplyDelete
  17. Cara, le parole di Pippi mi sono piaciute tantissimo, tanto che le adotterò come buon suggerimento anch'io! Giacchè siamo giovani...godiamoci queste cose con più leggerezza!
    Dall'altro lato, però, è anche vero che queste esperienze, per vederle come "leggere", dovremmo forse avere 10 anni in più, perchè ora come ora in ogni piccola cosa che viviamo ci mettiamo tutte noi stesse, tutta la forza, l'energia e la passione che abbiamo. Ed è giusto che sia così, altrimenti non varrebbe la pena viverle!
    Però...fammi questo favore: non pentirti di niente; quel che hai fatto è stato dettato da ben precise circostanze che entrambe conosciamo e la tua reazione ne è stata la più ovvia conseguenza!
    Ora, dopo aver messo la quinta, scala un po' e ritorna in terza...ma senza pentimenti, pianti, rimorsi o che altro...guarda in faccia la vita, a testa alta, se no non si risale mai più! (ti farò poi leggere una mia pagina di diario del "dopo-simone" che ti tirerà sicuramente su!).

    tua, pimpi

    ReplyDelete
  18. sì ale, se non ci fossi tu intanto tutto sarebbe più terribile e difficile. spero solo di esserti stata vicina e d'aiuto nel dopo-simone almeno quanto tu lo sei ora con me!
    hai visto che splendide persone si incontrano sul blog?? è merito anche loro se pian piano ogno mattina mi sveglio con la testa un po' più alta...
    ho tirato un bel freno a mano e ora riparto come dio comanda, facendo le cose per gradi... intanto ti telefono così ti racconto in diretta di ieri sera...

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...