Monday, June 22, 2015

Vellutata di piselli ai gamberi e curry

Ci sono volte in cui dubito di avere il gene culinario. Perché solitamente seguo una ricetta precisa, che poi ogni tanto vado a modificare, ma non potrei mai inventarmi di sana pianta quando zucchero mettere in una torta, quanta farina, quante uova... E crearne una così, dal nulla. Non che ci abbia mai provato, visto che sono assolutamente convinta di fallire. Se anche mi invento qualcosa, faccio ricerche, vedo le quantità degli ingredienti in torte simili, insomma non parto mai da zero.
Altre volte, invece, ho delle illuminazioni che stupiscono anche me, e riesco a produrre qualcosa di nuovo, e buono, senza neanche rendermene conto. So se un ingrediente in più ci starà bene, o non funzionerà, senza averci mai provato prima. Magari sarà qualche ricordo o informazione accumulata in qualche cassetto della memoria, un 'sentito' da qualche parte che inconsciamente viene fuori al momento giusto. 
Spesso Mr K mi chiede 'perché non ci butti dentro questo, così lo finiamo?" e io lo guardo, semplicemente, e ringrazio che ha tante altre qualità. "Why not???" mi chiede. "Perché non funzionerebbe", gli rispondo. "Have you have tried (hai mai provato)?" ribatte lui. "No", rispondo con sincerità. "Then how do you know? - e allora come fai a saperlo?" "I just know".


Queste sono le nostre conversazioni ogni volta che lui ha una delle sue brillanti idee, che a me fanno accaparrare la pelle, come quella volta che ha messo una scatoletta di tonno nel minestrone.
E ha pure detto che non era male!!
Il fatto è che non ho bisogno di dimostrazioni, so già che non funziona, e basta. Creda quel che vuole, il suo palato decisamente non è dei più fini.

E poi qualche volta capita che, al contrario, sia io ad aggiungere un ingrediente che lui non si aspetta, e in tal caso le nostre conversazioni vanno così: 
"Which secret ingredient did you put in, this time ? - che ingrediente segreto hai messo, questa volta?
"Assaggia, e indovina".
"Basil! basilico!
"No" 
"Sage! salvia
"We don't even have sage, our sage is dead! - non ce l'abbiamo neanche, la salva, è morta!
"Parsley! Cilantro! Oregano! I give up. prezzemolo! coriandolo! origano! Mi arrendo". 
"Mint"
"Mint??? Eeewwww!!! I don't think it goes with this.... - menta?? Bleah!! Secondo me non va bene in questo piatto".

E poi, immancabilmente, fa il bis, mi guarda, annuisce con approvazione, ringrazia e dice che ho passato il test di Masterchef.

Come per questa vellutata, che è venuta fuori così, mentre pensavo di preparare questa e poi ho avuto un momento d'ispirazione, a cui ha storto il naso già prima ancora che io mettessi l'ingrediente segreto, ha cominciato a lamentarsi quando ha visto i piselli nel freezer.

"Nooooooo, piselli!!!! E che ci facciamo coi piselli??? Ma perché ne hai comprati così tanti??"
"Perche, non ti piacciono i piselli?"
"Neeeeee..... non molto, come li mangi?"
"Voglio fare una zuppetta di piselli"
"A pea soup???? Awesome!!!! - zuppa di piselli??? fantastico!!! (altamente sarcastico)"
"La faccio per me, tu non la devi mangiare se non la vuoi. Ma questo è quel che passa il convento, se preferisci, puoi farti due uova"
"Nooo.... I guess I'll eat your soup -  no, mangerò la tua zuppa... (con fare rassegnato)"

Dopo aver tentato invano di indovinare l'ingrediente segreto, aver storto la faccia quando gliel'ho rivelato, ed essersi avvicinato al tavolo per cena con un'espressione da cane bastonato perché non voleva mangiare pea soup (ma neanche voleva cucinare qualcosa d'altro, ben inteso....), l'ho conquistato con un tocco pensato proprio per lui. 
"UUuuuuuuuhhhhhhhh che presentazione!!!!! Congratulazioni, voto 10 per la presentazione da Masterchef!!!!"

4 gamberetti appoggiati sopra hanno fatto il trucco. Con espressione più serena, quasi contenta, ha preso il cucchiaio e ha cominciato a mangiare. "This is great! Do we have some left? - è fantastica! ce n'è ancora?".

VELLUTATA DI PISELLI CON GAMBERI E CURRY

450g di pisellini surgelati
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
2 spicchi d'aglio
olio evo
menta fresca q.b.
sale, pepe q.b.
curry in polvere q.b.
8-10 gamberetti surgelati e spellati

Fate bollire i pisellini in acqua salata, fino a che sono morbidi.
Scolateli e tenete l'acqua di bollitura.
Coprite una pentola alta con un filo d'olio, aggiungete il trito di cipolla, aglio, sedano, carota e menta fresca, fate rosolare e poi aggiungeteci un cucchiaino di curry e i piselli. Fate insaporire bene, cuocendo e aggiungendo di tanto in tanto l'acqua di cottura calda. Salate e pepate a piacere, e assaggiate per aggiustare con le vostre spezie fino a trovare l'equilibrio che piace a voi.

Usate un minipimer per passare la zuppa e renderla della consistenza che desiderate, aggiungendo latte o panna liquida per renderla più cremosa.

Scongelate i gamberetti lasciandoli in ammollo in acqua fredda per qualche minuto.
Scaldate un padellino, poi appoggiateci i gamberetti scongelati e asciugati, fateli grigliate da entrambi i lati, fino a doratura.

Servite questa coloratissima zuppa in ciotoline, decorando la superficie con qualche gamberetto e una fogliolina di menta.


Ci era rimasta poca zuppa per il pranzo del giorno dopo, e Mr K. 'da vero signore' si è sacrificato offrendosi di portarsela lui al lavoro. Dopo varie discussioni ce la siamo divisa equamente.


***


PEAS SOUP WITH CURRY AND SHRIMPS


I started to make this, and somewhere down the road I was inspired and felt like something different. Exotic. Spicy. New. And I came up with this. I'm quite proud of it, rarely i can take credit for a recipe, usually I follow someone's recipe and give it a twist, which is ok, I guess, for someone who is not a professional cook. But when I happen to create something that is good, and wins over the hubby's "I don;t like peas! Why did you put mint in it?? I don;t think it's going to work", I feel like a Masterchef contestant while receiving one of the rare compliments. The compliments from the hubby are not rare at all, but it's always a bigger satisfaction for me when he likes something he was sure he wouldn't.
And not only he likes it, but we fight about who is going to bring the leftovers to work for next day's lunch.

Ingredients (for 2-3 people)

1 Lb frozen sweet peas
1 onion
1 celery stock
1 carrot
2 garlic cloves
fresh mint
extra virgin olive oil
salt, pepper
curry
8-12 frozen shrimps, peeled and deveined

First of all, boil the peas in salted water until tender.
In a food processor, cop finally the onion with the garlic, the carrot, the celery stock and the fresh mint. Heat a think layer of oil in a deep pot, and add the veggies mix, let it brown a little.
Drain the peas, and keep the cooking water.
Add the peas to your pot, stirring. Add salt, pepper and curry to taste.
Cook, adding a little cooking water at a time, until everything is cooked through and well favoured.
With an immersion blender, blend the soup, adjusting it with cream/milk/more cooking water until you get the desired consistency. I like it thick.
Return to the heat and let it boil a few more minutes.

Thaw the shrimps by soaking them in cold water for a few minutes.
Heat a little pan, then place the shrimps and let them brown, then turn them and brown the other side.

When they are cooked through, serve the pea soup in little bowls, add the shrimps and decorate with a fresh mint leaf.





1 comment:

  1. Ahahahaha no ti prego.. il tonno nel minestrone noooooooooooo hahahaha.. Io ho la fortuna di avere un compagno che in cucina è davvero bravo.. difatti ci alterniamo! Hai preparato un'ottima vellutata.. piselli e gamberi.. very good!!!!!!!!!!!!!!! Mi piace tantissimo e si presenta molto bene.. Baci e buona domenica

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...