Monday, May 19, 2008

Pastiera alla doppia crema

Sabato era il compleanno di mia cugina, e domenica saremmo andati in campagna a festeggiarla con un bel pranzo a base di pesce. Io sapendo che la sua passione è la pastiera napoletana, ho deciso di portargliela come regalo, e così mi son messa a spulciare un po' di ricette. Alla fine mi sono basata sulla versione 'alla doppia crema' di Sciopina, perché mi sembrava stra-golosa! Ho apportato qualche modifica qua e là, per cui vi rimando alla versione originale, e qui posto la mia.

PASTIERA NAPOLETANA ALLA DOPPIA CREMA

Ingredientiper la crema di grano:
1 scatola di grano precotto (mi sembra che qui sia da 410 grammi)
200 ml latte
1 cucchiaio di burro
2 cucchiaini di zucchero
un limone grattuggiato
un pizzico di sale
250 g ricotta pugliese
3 uova
175 g zucchero
1 limone
il succo di mezza arancia o una fialetta di aroma d'arancia
100 g canditi (io ne ho messi di più, perché se no me ne avanzavano pochi pochi)
un pizzico di cannella
una bustina di vanillina
per la crema pasticcera:
2 tuorli
50 g zucchero
50 g farina
200 ml latte scremato
la buccia di un limone grattuggiato
per la pasta frolla:
250 g farina
1 uovo
100 g burro
100 g zucchero
un pizzico di sale
la scorza grattuggiata di un'arancia
una bustina di vanillina

Per prima cosa ho preparato la crema pasticcera, così che avesse modo di raffreddarsi. Ho sbattuto i due tuorli con lo zucchero, ho aggiunto pian piano la farina setacciata, e infine il latte portato a ebollizione con la buccia del limone. Ho rimesso il tutto sul fuoco fino a che si è addensata la crema, che ho messo a raffreddare.

Ho cotto il grano nel latte insieme al cucchiaio di burro, il sale, i due cucchiaini di zucchero, la scorza grattuggiata del limone, poi, quando è diventata una crema morbida, ho messo a raffreddare anche quello.

Ho preparato la frolla mettendo la farina con al centro l'uovo, il burro, lo zucchero, il pizzico di sale, la scorza dell'arancia, la vanillina; ho fatto velocemente un panetto e l'ho messo in frigo avvolto da pellicola per mezz'ora.

In un recipiente ho lavorato la ricotta con le uova, lo zucchero, i canditi infarinati, la vanillina, il succo d'arancia, la buccia del limone grattuggiato, un bel pizzico di cannella. Infine ho aggiunto al composto la crema pasticcera e poi quella di grano, mescolando il tutto.

Ho steso la frolla e ho rivestito uno stampo a cerniera (non trovo quelli per pastiera... sgrunt!) da 26 cm imburrato e infarinato, tenendo da parte la frolla necessaria alle striscette (a momenti non mi bastava... fiùùùù!), vi ho riversato il composto, ho posizionato le strisce di pasta, poi ho messo a cuocere in forno pre-riscaldato a 180°, per un'ora e un quarto, lasciandola in forno alla fine per darle il tempo di ritirarsi un po'. Da fredda, ho cosparso di zucchero a velo.

Ho dimenticato la macchina fotografica (-.-), per cui ho usato quella di mio cugino, che però riuscirà a mandarmi le foto al più presto l'anno prossimo... Quando il gaijin ha saputo che avevo fatto la pastiera e l'avevo portata via, ha fatto una faccina tale che io nella mia immensa bontà mi sono ripromessa di preparargliene una quanto prima (in realtà, mi serve per le foto, e per sbolognarla via in modo che io non la possa finire in 24 ore...hihi), per cui spero di poter postare le foto quanto prima. Questa versione è stata un successo, mia cugina mi ha detto che era la più buona che avesse mangiato (so che non è vero... ma è stata gentile!), suo marito ne ha prese 4 -dico 4!!- fette... per cui, sono stata contenta! Ho solo l'angoscia che non mi basti di nuovo la pasta, la prossima volta... e qualcuno mi sa dire dove comprare le teglie apposite per pastiera?
Ringrazio Sciopina per la bella versione che non ho seguito alla lettera solo perché la spesa l'ho fatta qui da me e c'erano solo canditi misti, ma l'idea della doppia crema sembrava golosa e golosa era davvero!!


3 comments:

  1. Sai che la pastiera non l'ho mai ma proprio mai mangiata...la tua sembra golosissima!!

    ReplyDelete
  2. guarda.... è una di quelle cose che o ami o non ti dicono niente.. se non ti piacciono i canditi, già non fa per te. però sarà che qui non si mangia spesso, o sarà che quelle che abbiam mangiato (dai fratelli la cozza, o da gennaro esposito.. pizzerie napoletane rinomatissime! o quelle di signore campane che ce le regalano) erano veramente buone, ma qui tra me e mia mamma ne andiamo pazze!! se hai occasione assaggiala in qualche ristorante napoletano che la faccia bene, e se ti piace... buon lavoro!!

    ReplyDelete
  3. scusa, ho scritto tanto che non mi stava più.. concludo dicendo che a me personalmente piace per il sapore delicato ma particolare, e per il fatto che è molto 'bagnata', e a me i dolci troppo asciutti non piacciono. poi c'è il grano, che mi piace molto proprio per la consistenza, quindi... gnam gnam gnam!!!

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...