Wednesday, June 26, 2013

Biscotti Mayo

È la maestra delle cose strambe. È quella che, di fronte a qualcosa che ad altri fa arricciare il naso e dire "Cheeeee????" si esalta e ci prova. È quella che, dopo averlo fatto, condivide, con osservazioni e consigli, il suo risultato.
L'ho sempre seguita, ma forse con superficialità. Leggevo i titoli e gli ingredienti, mi sorprendevo, vedevo che venivano dopo un'introduzione lunga, ed ero di fretta, quindi passavo oltre. Chissà perché. Vedevo che i commenti erano tantissimi, e i lettori fissi ancora di più. Mi dicevo che ci doveva essere un motivo, ma mi fermavo lí. Ricordo che non mi trovavo con l'allineamento centrale delle ricette, perché ogni volta che ne copiavo una su Word dovevo fare un super lavoro di reimpaginazione per renderla uguale a tutte le altre nel mio archivio. Lazy ass che ero.
E poi, un giorno, le prime righe mi hanno catturata, mi sono resa conto che chi scriveva ne aveva, di cose da dire, e le sapeva raccontare tremendamente bene. Che stava in una parte del mondo lontana e misteriosa, quasi magica, nelle terre d'oriente, tra le dune. Che nei suoi post mette la sua quotidianità, piccola e semplice, ma così esotica e appassionante perché sconosciuta, e lo fa con soggettività, perché lei è pur sempre una persona, e le idee le ha ben chiare, e non ha paura di esprimerle o di essere giudicata per questo.
E poi, un giorno, ho scoperto che la sua migliore amica è una pupattola di pelo bellissima, a cui lei tiene come io tengo alla mia.
E ho pensato che le sue ricette dovevano essere magnifiche, e che valesse la pena di provarle. E così ho fatto. Una volta, due, tre. Tra i maggiori successi in casa Gaijina. E quindi, siamo alla quattro. E a un altro successo.
Adesso persino l'impaginazione è perfetta, ma non m'importerebbe più lo stesso, anche perché non le copio neanche più, le sue ricette. Le faccio e basta, vanno dritte dritte in forno. 
Un grande saluto ad Arabafelice, e un grazie per provare sulla pelle sua (e di suo marito) tutto quello che forse io non avrei il coraggio di provare, non senza prima leggerne la sua recensione in merito. Un grazie per condividere e per le sue storie, che da quando ho cominciato a leggere sono diventate il mio pane quasi quotidiano, e mi fanno ridere, mi fanno piangere, mi fanno arrabbiare e mi scandalizzano. Ma non mi lasciano mai indifferente. 
Questa è un'altra magnifica ricetta delle sue, o meglio di una delle sue amiche, e l'ho adorata. È perfetta per chi ama i biscotti friabili, di quelli che si sbriciolano sciogliendosi in bocca, per chi non ama le cose troppo dolci o stucchevoli, per chi vuole fare un pensierino ma senza metterci troppo tempo o per chi non è un maestro delle decorazioni. Per chi insomma vuole fare una porca figura senza sbattersi troppo.
Per ringraziarti, cara Araba, ti rivelerò un segreto che credo -spero- possa esserti utile. Me lo ha confidato l'unico parrucchiere che pochi mesi fa mi ha resa felice con un taglio di capelli perfetto, che riuscivo a mettere in piega col minimo sforzo, anche con l'umidità, e che mi ha fatto una testa che una volta tanto ero ben felice di portare alta: un rimedio anti-crespo. Al posto dell'olio o del prodotto che usi dopo lo shampoo, usa una nocciolina di Nivea Soft. Sí sí, proprio questa. Te la spalmi ben bene tra le mani, poi la metti sulla lunghezza dei capelli ben asciugati con l'asciugamano. Poi li puoi pettinare con le dita o con un pettine, devi provare e trovare il tuo sistema. Ti assicuro che aiuterà tantissimo contro il crespo dovuto all'umidità e renderà la piega col phon più facile e più duratura. A me sono serviti tre tentativi prima di capire la quantità giusta per i miei capelli e come usarla, ma da allora non la mollo più! Provare per credere!
So che questo 'regalo' può sembrare un po' strano, ma non potevo restare indifferente a questo post :). E davvero, solo le finte lisce possono capire ;).

Note:
-Il gusto di maionese si sente pochissimo, e solo e soltanto se sapete che c'è. Altrimenti nessuno indovinerebbe mai. Ho fatto la prova: col Professore che era stato proprio il primo a darmi l'idea di utilizzare la maionese al posto del burro, sostenendo che si faceva in casa sua, mentre sua madre nega spudoratamente; con la mia collega a cui non piace la maionese, e infine col mio capo pasticcere e i suoi pasticceri, e l'unica cosa che è riuscito a dirmi è stata: "Ci hai messo il sale? Brava, brava!".
-Poi, dipende dal tipo di maionese, ma suggerirei di prenderne una buona, e dal gusto leggero. 
-I biscotti non sono per niente dolci, anzi hanno quel pizzico di salato che ci sta benissimo. Ma non saltate lo zucchero intorno perché ci vuole.
-Fate attenzione alla cottura e non stracuoceteli, devono solo cominciare a dorare sui bordi. Non cambieranno molto d'aspetto, da cotti a crudi. Occhio!
-L'Araba dice di non toccarli da caldi ma io non ho resistito, ero troppo curiosa e ne ho mangiato uno non appena ho constatato che non mi si sarebbe sbriciolato tra le dita…. Oh My! Oh My! Oh My! FATELO! Lo so che vado contro le regole dell'autrice, ma era troppo buono, ed è stato proprio in quel momento che ho deciso che le avrei dedicato un'elogio pubblico. La consistenza di questi biscotti è fenomenale! Ricorda quella di uno shortbread… o almeno credo. E si mantengono tali per almeno 3 giorni, chiusi in un Tupperware!!

Biscotti Mayo 5

Ingredienti:

100 g burro, freddo
40 g zucchero
90 g maionese, fredda
270-290 g farina (a seconda della maionese potrebbe servirvene più o meno)
zucchero semolato, per la copertura

Tagliate il burro freddo a cubetti piccoli e sbattetelo bene con lo zucchero usando le fruste. deve venire bello chiaro e spumoso. Unite la maionese fredda e rimestate con una spatola. Cominciate a unire la farina, poca alla volta, rimestando con un cucchiaio e poi a mano, fino a quando avrete un panetto che assomiglia alla frolla, morbido ma che riuscite a manipolare senza che si appiccichi alla ciotola. Fate una palla e avvolgetela in pellicola, poi mettete in frigo per 20 minuti. 
Intanto scaldate il forno a 190°C e preparate un piatto con delle zucchero e le teglie.

Biscotti Mayo 2

Prendete il vostro panetto, staccatene pezzetti, dateci una forma allungata o rotonda, decorate coi rebbi di una forchetta, rotolate nello zucchero e disponete sulla placca da forno. Cuocete per 12-13 minuti, fino a quando cominceranno a dorarsi appena. Se non siete sicuri, piuttosto spegnete e lasciateli nel forno spento qualche minuto. Lasciateli raffreddare sulla placca e poi conservate in un contenitore tupperware.
Io ho la sparabiscotti, l'ho ricevuta dalla mia amica quando è venuta a trovarmi in Florida, e leggendo che questo impasto ci si adattava perfettamente, non vedevo l'ora di usarla! Piccolo problema: non ci sono riuscita :(. Ho ficcato tutto dentro come descritto, ma quando sparavo, mi veniva via pure il dischetto con la formina!!! Alla fine ci ho rinunciato, dandomi della stupida per non aver letto bene le istruzioni prima. Comunque, si fa talmente in fretta con le mani, che è andata bene così. Ma sarebbero davvero carini in mille forme diverse, impacchettati in un bel sacchetto, come pensierino per Natale! Prendetene nota!! Si conservano benissimo!

Biscotti Mayo 3


MAYO BISCOTTI

Mayo biscotti? Did she mean mayonnaise? Really??? She must be crazy….! Well, that's what I thought too, when my boyfriend, Professor Bear, told me that his mom used to substitute butter with mayo in her cookies. I wasn't sure it was true, so I asked her directly. She denied she'd ever done that. Of course. But then, surfing around through my favourite food blogs, I've found this recipe over here. The mayo is actually used, but together with the butter. I decided to give it a try, and it was one of the best decisions ever made :)
These cookies are awesome!!!! You can't really taste the mayo, unless you know it's in there, and the texture is perfect, they melt in your mouth in amazing crumbs. They are not too sweet, so they are perfect also for who is not really fond of the traditional sweet cookies.
Be very careful to not overcook them, they just need to start getting golden at the edges.
Do not skip the sugar on the outside because it really makes them perfect.
Try to resist and not touch them immediately, they need to cool down a little before you can handle them without them to crumble between your fingers.
I highly recommend to give them a try, I will definitely make them again!

Biscotti Mayo 4

 Ingredients:

100 g butter, cold
40 g granulated white sugar
90 g mayonnaise, cold
270-290 g flour (you might need more or less depending on the Mayonnaise used)
granulated white sugar

Cut the cold butter into small pieces and whip it with the sugar until light and creamy, them add the mayonnaise and mix with a spatula. Add the flour, a little at a time, stirring first with a spatula and then with your hands, until you get a nice dough, soft but not too sticky. Wrap in plastic wrap and refrigerate for 20 minutes.
Heat the oven to 374°F and prepare your baking sheets and a plate with some sugar.
Take the ball of dough, and tear out little pieces, shape them into rectangles to balls, make them nicer with the tips of a fork, then roll them in the sugar and place on the baking sheet. Bake for 12-13 minutes.
Let cool and store in a tupperware.
These are perfect also for small nice gift packages, for Christmas or other occasion. Everybody will love them!

Biscotti Mayo 6

4 comments:

  1. Sai cosa mi è venuto in mente, leggendo della Nivea Soft?
    Non è possibile.
    POi ho riflettuto che probabilmente è ciò che si pensa di primo acchito delle mie ricette ed ho detto, ecco, devo provarci: se lo dice una persona di cui mi fido vuol dire che funziona ;-)
    Quindi la crema è sulla prossima lista della spesa, e per il resto...non so che dire, sei troppo carina.
    Mi imbarazzo e dico solo GRAZIE, ma di CUORE <3

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ahaha è quello che ho pensato anch'io a leggere del gelato cotto in forno!! E poi ho pensato che in effetti il gelato è fatto di uova, latte, panna, zucchero.. quindi pensare che ad aggiungerci farina e lievito sarebbe uscita una torta non era poi cosi 'impossibile'... stessa cosa per la Nivea: alla fine sempre 'moisturizer' è... Comunque, a me ci è voluto un po' prima di trovare la giusta dose e il giusto metodo, ma adesso non posso farne a meno! Non ti arrendere se non sei soddisfatta al primo tentativo! io all'inizio mi trovavo i capelli 'strani'... poi ho capito come fare e tutto si è sistemato!

      Delete
  2. mamma mia che buoni!!!! provati anch'io tempo fa...mi incuriosiva troppo la maionese nei biscotti...manco a dirlo non dissi nulla a mio marito che al secondo biscotto mi dice...c'è la cannella dentro?? O.O stranamente quando gli ho risposto...no solo maionese...si è tranquillizzato!!! :) buonissimi davvero!! sai che esiste anche una versione con le patatine in busta??? :)))

    ReplyDelete
    Replies
    1. Seeeeeeeeee.........!!!!!! i biscotti fatti con le patatine??? ma questo no, eè troppo assurdo per essere vero.... le patatine non son salatissime?? ora mi hai incuriosita........ dove li trovo?? hai provato anche quelli??

      Delete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...