Tuesday, December 4, 2012

Crostata alla crema ricotta e cocco profumata all'arancia

Sapete quelle rivette che appena le vedete, zag! Finiscono subito al primo posto della lista dei "to do"? E' quello che è successo a questa, appena l'ho trovata mi sono ripromessa di farla non appena fossi tornata a casa. E così è stato. L'ho fatta ieri per consumare velocemente un rotolo di frolla che mia mamma aveva comprato per sbaglio scambiandola per pasta sfoglia. La ricetta è di Pippi e ve la consiglio caldamente! La trovate qui, con delle foto ben più promettenti delle mie… Già, la mia crostata non era bella. Ma quando l'ho assaggiata ho pensato "Al diavolo! Ecchissenefrega???" In realtà io, me ne frego… Però pazienza, era stata una giornata NO e avevo solo bisogno di sfornare qualcosa, ed è servito. Quello, e una serata tra i vecchi amici, col dolcetto portato da Bruno e il brodo di giuggiole (che ho scoperto solo ieri essere un liquore) e la Sambuca. Sono tornata a casa più allegra.
NOTE: Io ho utilizzato queste quantità per una teglia da pastiera (fondo 24cm che poi si allarga fino a 27). La torta era bassa, quindi se dovessi rifarla di queste dimensioni raddoppierei il ripieno. Altrimenti potete usare una tortiera da 20, in tal caso vi servirà meno frolla.
Crostata Ricotta e Cocco al Profumo d Arancia 2
Ingredienti:
pasta frolla (io ho usato quella pronta, ma fatela perché non ha niente a che vedere con quella di casa… mai più)

per la crema pasticcera
250 ml di latte
vanillina
2 tuorli
buccia di arancia grattugiata
25 g maizena
75 g zucchero

per il ripieno
250 g crema pasticcera
250 g ricotta
50 g zucchero
50 g farina di cocco
scorza d'arancia a julienne

Fate la frolla e lasciatela riposare in frigo per mezz'oretta.
Intanto preparate la crema pasticcera scaldando il latte con la vanillina, la scorza d'arancia e metà dello zucchero. Sbattete i tuorli con il restante zucchero, aggiungete la farina e un po' di latte caldo, dopodiché rovesciate il composto d'uova nel pentolino col latte e mescolate bene fino ad apprendimento. Travasate in un piatto fondo o una ciotola e fate raffreddare.
Stendete la frolla e bucherellate il fondo con una forchetta.
Mescolate la crema pasticcera con la ricotta, lo zucchero, il cocco e le scorzette d'arancia e riempite il guscio di frolla livellando bene il composto. In forno a 180C per 20 minuti.
Sbucciate un'arancia cercando di non prendere la parte bianca che è amara, tagliate la buccia a julienne e mettetela in un pentolino con 100 g di zucchero e mezzo bicchiere d'acqua. Fate bollire per 15 minuti, poi scolate e bucce e mettetele a raffreddare su un vassoio, ben separate, e cospargete di zucchero. Fate raffreddare e poi usatele per decorare la torta.

La torta è deliziosa anche se la mia è tutt'altro che bella, è delicatissima e l'arancia la rende proprio speciale. E' ottima sia in estate sia in inverno.
Io ho avuto qualche problemino con la decorazione, perché le bucce mi si sono attaccate tutte ed è stata un'impresa staccarle dal vassoio, poi dalle mie mani e posizionarle sulla torta. La abbelliscono, si, però devo imparare come farle senza l'effetto Attack. Inoltre, sebbene sia stata molto attenta a non tagliare la parte bianca, le ho trovate un po' amarognole e pure dura da masticare. So già che mia sorella si lamenterà quindi sto pensando di andarle a togliere… Fate voi, io sicuramente ho sbagliato qualcosa perché in genere le arance candite mi piacciono molto e non sono così dure.

COCONUT CUSTARD AND RICOTTA CHEESE CROSTATA ORANGE FLAVOURED
This is awesome. Ok DO NOT look at the pics! I made it ugly, and I caught it ugly with my camera. If you want to have a nice idea of what this delicacy should look like, go here.
But, despite its ugliness, mine was really reeeeaaaally good. It's gone already (I made it yesterday immediately after another cake, so you can't say it's because of abstinence).
If you trust me, you'll give it a try. Here's how to make it.
NOTES: If you use these amount of filling, use a 8-9" pan. You will have some dough leftover that you can use to make a few cookies. If you want a bigger cake, 10 or 11", then double the filling.
Ingredients:
for the frolla dough:
300 g flour
150 g butter, soft
100-140 g granulated white sugar (according to your taste)
a pinch of salt
orange zest
1 egg + 1 yolk

for the custard:
250 ml milk
orange zest
2 egg yolks
vanilla
25 g cornstarch
75 g sugar

for the filling:
custard (see above)
250 g Ricotta cheese
50 g sugar
50 g grated coconut 
orange zest (not grated! Cut in julienne)

Crostata Ricotta e Cocco al profumo di Arancia 1
Start with the frolla dough: mix the flour with salt andsugar, make a hole in the centre and add the butter in small pieces, the lemon zest, the egg and the yolk and work the dough quickly into a ball. Wrap it in cling film and into the fridge for half an hour.
Now make the custard: heat the milk together with vanilla, orange zest and half of the sugar. Beat the egg yolks with the other half of the sugar, then add the cornstarch and a little bit of the heated milk. Stir well then pout the cream into the rest of the milk and cook at low heat until it thickens. Pour the custard in a swallow plate to cool.
Take your frolla dough and roll it out into a baking pan greased or covered with parchment paper. Don't forget to make the edges! Prick the bottom with a fork.
Mix the cooled custard with the ricotta cheese, the sugar, the coconut and some orange peel cut in short julienne.
Pour the filling into the shell and bake at 350F for 20 minutes.
For the decoration, what I did (unsuccessfully) was cut in julienne the skin of an orange (not the white part which is bitter), boil it for 15 minutes with 100 g granulated white sugar and half a glass of water. Then drain well and let cool on a tray separating the peels. Ok, that was a challenge, it was so sticky! Sprinkle some granulated white sugar on the skins to make them dry. It got worse when I had to add the skin to the cake in a nice decorative way… It was a battle. Somehow i made it but the skins were too hard to eat and still a little bitter. So unless you know exactly how to caramelise these stupid zest I would recommend to just use a little bit in the centre or just to decorate the plate and leave the cake as it is. Yummy, tasty, for winter time, for summer time, GOOOOOOOOOOD!!!!!!!

No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...