Tuesday, July 14, 2009

Risotto alla maniera russa

Da quando sono in Cina mi capita spesso di confrontarmi con culture diverse e quindi modi differenti di vivere, mangiare, lavare il pavimento, ragionare, e cucinare, pure. Io sono fiera della cucina italiana mediterranea e reputo che sia una delle più sane (insieme a quella giappo, che è ancora più sana), ma mi hanno sempre infastidito le persone dalla mentalità chiusa che reputano che il loro metodo sia il migliore, senza magari neanche averne provati altri. Mia mamma è un'ottima cuoca, ma a mio parere è un pochino limitata... Il risotto si fa così, punto. Se cambio l'ordine degli ingredienti, me lo fa notare. Non oso pensare a cosa direbbe se vedesse come i russi fanno il risotto... Anzi no, non generalizziamo: come Semolino fa il risotto. Ma lei adesso non c'è, e occhio non vede, cuore non duole. Io sono molto aperta e sempre disposta a sperimentare, quindi ho visto, ho provato, ho assaggiato e adesso posto! Il risultato non è uguale a un risotto, sia chiaro, ma il gusto è buono, la ricetta molto versatile e davvero veloce!! Per me quindi merita un post. Magari dedicato a Semolino, va', che è partito ieri e ha lasciato un gran vuoto in Qingdao... tra i miei affetti... e nel cuore di Ale. Quindi, se vi trovate in Cina, avete solo un pentolone, poco tempo, pochi ingredienti, siete a dieta e volete un simil-risotto, qui sotto c'è la soluzione!

Quella di oggi è la ricetta base, le altre versioni me le tengo visto che cucinando poco sono sempre a corto, ok ? ;)



Ingredienti per 1 persona (abbondante, quindi per 1 persona mangiona):

3-4 pugni di riso
1/4 di cipolla
sale
acqua
olio evo
rosmarino

Mettete il riso in una pentola, poi copritelo con dell'acqua... non molta! Al massimo ne aggiungete dopo. Così:



Salate, coprite col coperchio e lasciate cuocere a fuoco minimo per una ventina di minuti. Non è necessario mescolare, solo controllate che l'acqua non venga assorbita completamente prima che il riso sia cotto! In tal caso, aggiungete altra acqua (se volete saperlo, potete aggiungerla anche fredda... lo sapesse mamma!!).

Mantecate con una bella spolverata di parmigiano (se lo avete, beati voi! sigh sob...), poi servite con un filo d'olio evo. A me piace moltissimo metterci il rismarino, per me dà un tocco in più davvero speciale a un semplice riso bianco, per cui se volete seguire il mio consiglio, appena vedete che l'acqua diminuisce (quando il riso è quasi pronto, poco prima di spegnere), aggiungeteci il rosmarino! Se volete pure qualche pezzetto di formaggio...





Non sarà il re dei risotti ma è un metodo davvero comodo!! E così versatile!! L'ho già provato in 3 versioni e adesso anche Ale si è convertita!!


12 comments:

  1. ciao Gaijina non mi sono persa un post ti ho sempre letto, grazie per essere passata da me
    bacioni
    cristina

    ReplyDelete
  2. Io non disdegno affatto le cucine degli altri paesi, anzi, sono molto aperta da questo punto di vista, questo risottino non mi dispiace affatto... Un bacione carissima..

    ReplyDelete
  3. ciao bellissima!!!il risotto fatto cosi è alquanto originale pero dalla foto sembra davvero perfetto,quindi perche nn provarlo!!!un bacione,imma

    ReplyDelete
  4. Bè questo è un metodo molto usato per fare il riso negli altri paesi...
    viene buono comunque, ma non è un risotto, dato che lo usano come contorno

    ReplyDelete
  5. Ci piace sperimentare ricette e cucine nuove...siamo aperte a tutto e delle buonissime forchette!
    Questo risotto oltre che estremamente leggero e delicato, ha un procedimento davvero particolare: ce lo segnamo!
    baci baci

    ReplyDelete
  6. Ciao Gaijina! Anche a me piace sperimentare cose nuove ogni tanto. Adoro la cucina di mia madre, ma ogni tanto ho bisogno di qualche novità. Quindi, w le sperimentazioni, brava! Un mega bacio! :)

    p.s. stasera ho finito di leggere "Uccelli di rovo" e non ti posso spiegare quanto mi è piaciuto! Mi sono identificata un po' in Maggie e un po' nella figlia, Juliet, ho pianto non sai quanto e mi sono pure presa una cotta per Rainer, il tedesco! Un libro bellissimo!

    ReplyDelete
  7. Mhn.. non è tipo il riso pilaf?
    Mai cucinato, però ricordo la spiegazione che mi fece una persona di cui non ricordo assolutamente nulla. Me lo feci spiegare per via di un Anime, quando avevo tipo 10 anni =)
    Ma mi rimase in mente la storia del Riso Pilaf *-*

    ReplyDelete
  8. Mhn.. non è tipo il riso pilaf?
    Mai cucinato, però ricordo la spiegazione che mi fece una persona di cui non ricordo assolutamente nulla. Me lo feci spiegare per via di un Anime, quando avevo tipo 10 anni =)
    Ma mi rimase in mente la storia del Riso Pilaf *-*

    ReplyDelete
  9. Mhn.. non è tipo il riso pilaf?
    Mai cucinato, però ricordo la spiegazione che mi fece una persona di cui non ricordo assolutamente nulla. Me lo feci spiegare per via di un Anime, quando avevo tipo 10 anni =)
    Ma mi rimase in mente la storia del Riso Pilaf *-*

    ReplyDelete
  10. CRISTINA: ciao carissima!! lo so lo so, anche io passo sempre anche quando non lascio traccia!! che piacere trovare il tuo commento!!

    MICAELA: cara michy, meno male che siamo aperte almeno noi!! massì, è così interessante vedere metodi diversi di fare le stesse cose!!!

    IMMA: già!! adesso se ho tempo posto una delle varianti... così vedrai che davvero non sembra malaccio!!

    ANONIMO: ciao... chi sei? davvero è molto usato?? io non lo sapevo!! è la prima volta che lo vedo fare così ed ero tutta interessata!!!

    MANU&SILVIA: ehehhe lo sapevo che voi ragazze mi avreste dato soddisfazione!!! allora vi aspetto per la versione alla zucca e alla verza... vedrete che bontà!!

    BABI: ahahahhahahha romanticona come me!!!! anche io ho pianto e mi sono emozionata e immedesimata!!! ma niente cotta per il tedesco... semmai per il figlio di ralph!!! anche se era troppo santarellino, per i miei gusti... ;)
    tesoro dimmi che hai letto "i pilastri della terra", ti prego... io l'ho letto 28 volte, so dei pezzi a memoria, è il mio libro preferito e a mio parere un vero capolavoro!!! pianto, avuto voglia di tirare pugni, avuto paura, provato dolore... una storia emozionante e ... lunghissima...!

    BLACKSNOW. mmmhh.... veramente, a quanto ricordo il riso pilaf è un'altra preparazione... però non sono sicura!!

    ReplyDelete
  11. mi piace davvero molto,voglio proprio provarlo ;)

    ReplyDelete
  12. No, i pilastri della terra non l'ho ancora letto, ma devo rimediare assolutamente, moltissime persone me l'hanno consigliato sai? E per quanto riguarda il figlio di Ralph, Dane, no no, anche per me è troppo santarellino! :P

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...