Monday, February 3, 2014

The Ultimate Chocolate Chips Cookies

Questo post è frutto di prove, tentativi, esperimenti, mezzi fallimenti. La capa dura non mi manca e sapevo che questi cookies avevano un potenziale altissimo, dovevo solo darmi da fare e trovare la ricetta perfetta. Perfetta in sapore, consistenza, semplicità, facilità e velocità.



Questi erano ottimi, sapore perfetto, ma la realizzazione era un pochino fastidiosa perché l'impasto era molto oleoso e non era facile formare i biscotti. Inoltre, non ero entusiasta di quanto si allargassero in cottura... Conseguenza, secondo me, dell'aver sciolto metà del burro. I cookies che vorrei sono più alti e cicciotti, grandi o piccoli non ha importanza, ma sono abbastanza spessi da poterci ficcare un morso e sentire i denti affondare. Mi sono spiegata? Croccantini sui bordi ma con un centro chewy, morbido e che sia perfetto per l'inzuppo.
Allora avevo pensato di sciogliere il burro per farlo tostare un pochino, così da non rinunciare a quell'aroma nocciolato che la tostatura gli conferisce, ma di farlo poi ri-solidificare e usarlo così, da morbido ma solido.

Poi vai come ti vai non ho più rifatto questi cookies e la cosa è passata nel dimenticatoio. Fino a quando arrivo qui e vedo questi biscotti in foto. Ecco, QUESTI sono i biscotti che voglio. Alti, cicciotti, un po' irregolari, meravigliosi. Allora si può!!!
E indovina un po'? La ricetta è diversa, ma Lindsay utilizza proprio il metodo che io mi ero chiesta se potesse funzionare... Lei non tosta il burro, ne scioglie solo ⅓, e lo fa ri-solidificare.

Ho provato la sua ricetta esattamente com'era, ed è fantastica. Io ho cotti i biscotti un po' troppo e sono venuti leggermente più duri di quanto dovrebbero essere, ma gusto, forma, facilità di realizzazione e tempi sono perfetti.



Quello che volevo.

Ma se ho due ricette che eccellono una per sapore e una per consistenza e tempistiche, se io le unissi, non verrebbe fuori LA ricetta perfetta? In sapore, consistenza, tempistiche e semplicità?

La risposta è Sí. 



2nd Batch: Il primo tentativo l'ho fatto facendo tostare tutto il burro, e poi mettendolo in frigo a ri-solidificare. I cookies si sono allargati di più, ma non troppo, e il sapore era sorprendente. Da soli, pucciati nel latte, nel the, fantastici. E mi han preso il minimo della farina. Promossi con lode.

Ho voluto fare ancora un ultimo tentativo, giusto per vedere se sarei riuscita ad ottener quello stesso sapore, con biscotti leggermente più cicciotti. L'ho fatto e... E sarà difficile che io cambi ricetta d'ora in poi, perché questa accontenta ogni mia richiesta.


È incredibile come, con gli stessi identici ingredienti, una ricetta possa cambiare solo per la diversa lavorazione del burro. Qui sotto vi do le istruzioni per il 3rd Batch (terza infornata). Se volete provare le altre due, gli ingredienti sono esattamente gli stessi, dovete solo cambiare la lavorazione del burro.
Le tre versioni sono tutte e tre ottime.


Note:

- potete modificare parte del cioccolato con noci, nocciole, etc... L'importante è non superare 1 ½ cup.
- io personalmente li ho preferiti con diversi tipi di cioccolato, uno a gocce e l'altro spezzettato, e solo 1 cup. 
- conservateli in un contenitore a chiusura ermetica
- toglieteli dal forno non appena sono dorati, anche se sono ancora mollissimi al tatto. Non appena fuori si induriranno.
- questi ultimi cookies restano morbidi. Se vi piacciono più croccanti sui bordi, seguite il procedimento per la seconda infornata (vedi sopra).
- qualsiasi versione scegliate, questi cookies sono più buoni il giorno seguente. Non so dire perché, ma il cioccolato si sente di più ed è più croccante, quasi 'freddo' rispetto al biscotto. Una cosa molto piacevole al morso, non la so spiegare altrimenti. Non è un 'must', anzi mangiatene pure qualcuno il giorno stesso, così li potrete confrontare al mangiarli il giorno dopo e vedrete!

Ingredienti per circa 17-22 pezzi:

100 g burro
160 g zucchero
15 g zucchero di canna
1 uovo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (3 g)
200 g farina (a me è bastata questa, ma tenetela vicino in caso ne servisse un cucchiaio in più)*
½ cucchiaino bicarbonato di sodio (6 g)
¼ cucchiaino di sale (2 g)
1 ½ cup gocce di cioccolato/noci (io ho mischiato cioccolato fondente, al latte e noci macadamia. Consiglio, se mettete solo cioccolato, di non superare 1cup=175 g)

* Ho notato che se metto il burro a risolidificare in frigo, mi basta il minimo della farina. Se lo lascio risolidificare a temperatura ambiente, me ne prende qualche cucchiaio in più.

In un pentolino, sciogliete 40g di burro. Una volta sciolto, lasciatelo tostare mescolando per 2-3 minuti, fino a quando sarà marroncino e profumerà quasi di nocciole.
Unitelo al resto del burro (freddo) in una ciotola capiente (userete solo una ciotola per questa ricetta, quindi usatene una che possa contenere tutti gli ingredienti, quella del Kitchen Aid se ce l'avete) e lasciatelo raffreddare e solidificare (potete metterlo in frigo se volete, avendo cura di lasciarlo tornare a temperatura ambiente al momento di fare i biscotti -ma non è fondamentale, cambia solo la quantità di farina che l'impasto prenderà).
Andate a fare qualcos'altro, un'altra ricetta, uscite a fare la spesa, chattare con le amiche insomma... dimenticatevi dei biscotti.


Siete tornati? Bene. Portate il forno a 180°C e rivestite una placca da forno con carta forno. Al burro nella ciotola aggiungete gli zuccheri e la vaniglia, e sbattete fino a che diventa una crema bianca e soffice (per Kitchen Aid, paddle attachment). A questo punto, se avete tostato il burro, e mettete il naso nella ciotola mentre sbattete burro zucchero e vaniglia, capirete perché fa la differenza. Il profumo che sentirete vi farà venir voglia di stoppare tutto e mangiare il composto così com'è ;)
Aggiungete l'uovo (meglio se a temperatura ambiente) e sbattete solo quanto basta ad incorporarlo.


Unite la farina, il bicarbonato e il sale (non è necessario mischiarli prima, potete aggiungerli insieme al composto) e mischiate. Ci metterà pochi secondi per compattare il tutto, per me questa quantità di farina è sufficiente, se l'impasto è appiccicoso e si attacca ancora ai bordi della ciotola, aggiungete un cucchiaio di farina alla volta, finché tutto si compatta in una palla attaccata alla paletta del Kitchen Aid e la ciotola è pulita. Unite le gocce di cioccolato o le nocciole. Sono d'accordo con Lindsay che usare diversi tipi di cioccolato rende questi biscotti ancora più buoni. Mi piace usare le mini gocce fondenti, quelle più grandine al latte, e le noci macadamia. Magari anche un pochino di cioccolato bianco, se proprio vogliamo strafare! Ma il totale non deve superare 1 ½ cups. A me personalmente piacciono quasi di più solo con 1 cup di gocce di cioccolato, altrimenti le trovo troppe. Se il biscotto è buono di per sé, non serve coprirne totalmente il sapore, giusto?
Date un colpo di mixer e prendete questa palla con le mani. Sarà facilissimo staccarne un pezzetto e farne una pallina grande come una noce da sistemare sulla teglia. Si fanno quasi da sole, questa palline, se provate capirete cosa intendo. Un impasto facilissimo. Più sodo di una frolla, tanto che la prima volta mi chiedevo "Ma si allargheranno almeno un po?".
Oh sí. Si allargano il giusto. Sono bellissimi.
La prima volta li ho cotti 20 minuti ed è un po' troppo se volete dei biscotti morbidi. La seconda li ho cotti 17 e da tiepidi sembrano troppo pallidi, poi raffreddandosi si sono fatti croccanti ai bordi quindi ho pensato "Ci siamo". La terza volta di nuovo 17 minuti esatti, quindi direi che è il tempo giusto per me!


Sono dei biscotti buonissimi, proprio americani americani! E gli americani nei biscotti sono dei geni!!! Direi che l'obiettivo è stato raggiunto, non potrei desiderare altri biscotti!


THE ULTIMATE CHOCOLATE CHIPS COOKIES

I LOVE american cookies. They are tasty, and chewy in the center but crispy on the edges. Delicious. And so many yummy different types! So far my home-made favourites were the macadamia nut chocolate chips cookies, because i couldn't make the perfect simple chocolate chip yet.
It was time to solve the problem.


So I started to experiment. When I made these, I loved the flavour but the cookies spread too much. I thought it was because the butter was used melted. So I thought of toasting the butter and let it cool cool again until it becomes a soft solid. But never tried it. Until the other day, when I found myself here. If someone else had the same thought, maybe it's not such a bad idea after all.
So I tried 3 times:

1st Batch: I just followed this recipe, because the cookies in the photos looked awesome and exactly like I wanted them to be.
I used 1 cup of 2 different types of chocolate chips, and ½ cup of macadamia nuts.
The cookies didn't spread too much, they looked beautiful and yummy and plump like hers. But a little too dark :( because i overcooked them. Still very good, but a little hard. Darn it!
Still, my mistake. So I would definitely keep this recipe in mind.

2nd Batch: I combined the two recipes, so I melted all the butter and let it toast for 3 minutes until brown and nutty, then I put it back in the fridge until it was solid again. I also only used 1 cup of chocolate chips/chocolate chunk this time, because I didn't have enough. I thought I liked them better this way, too much of chocolate chips cover the flavour of the cookie and if they cookie is good why should we do that?!


Cookies spread more, but not too much: they looked like classic american chocolate chips cookies. The flavour was amazing! The texture also was good: crunchy edges and soft chewy center. Perfect! In milk, tea, caffelatte... All great!


3rd Batch: I melted only a little more than a third of the butter and let it toast for 3 minutes, then I put it together with the cold left butter and let it become a soft solid at room temperature.
Cookies were good again, nice nutty flavour but more puffy and softer like the first ones.


So... The ingredients are always the same, just pick your favourite way to make your cookies now!
My favourite? God, I really don't know... What I wanted to obtain was definitely the result of the third batch, but at the end... The second one was so damn good I'm not so sure which one is the best!

Ingredients (for 17-22 cookies):

7 Tbsp butter (I used unsalted)
¾ cup white sugar
1 Tbsp light brown sugar
1 tsp vanilla
1 egg
1 ¼ cup AP flour
½ tsp baking soda
¼ tsp salt
1-½ cup mixed varieties of chocolate chips or nuts

In a little pot, melt almost half the butter (or all of it if you choose the 2nd Batch method). After it's melted, keep toasting it stirring around until it's quite brownish and smell nutty (2-3 minutes). Remove from the heat, and pour it in the Kitchen Aid bowl with the other cold butter. Let it cool to room temperature or put it in the fridge to accelerate the process.
Line a baking sheet with parchment paper and heat the oven to 350°F.
Once the butter is a soft solid, add the sugars and the vanilla and beat with the paddle attachment until creamy, fluffy and white. At this point, put your nose in the bowl while it's being beaten: a delicious, nutty aroma will come out of it and reach your nostrils... And THEN, you'll understand why you toasted the butter.
Add the egg and beat it just until it's incorporated, then add flour mixed with salt and baking soda. You might need a little more flour if the dough it's too sticky and the bowl it's not completely clean. Add one spoon at a time until you get what you're looking for. At this point, add the chocolate chips and the nuts and stir quickly to incorporate them.
With your hands, take a little dough and roll it into a little ball. Place it on the sheet leaving some room to the cookies to spread (specially if you are following the 2nd batch method) and keep going. Bake for about 10-17 minutes, until barely browned spots appear on the top. Let them cool on the pan first, then you can move them to a cooling rack. 


Enjoy when they are cold with a cup of milk, tea, coffee or caffelatte!
Store in a airtight container. They won't last long anyway ;)


No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...